Memoria e sana alimentazione, over 65 e giovani in visita a Museo Genti d'Abruzzo

Hanno trascorso una giornata in armonia,  andando alla scoperta delle tradizioni abruzzesi e ascoltando ricordi e buoni consigli.

I protagonisti della gita a Pescara sono numerosi over 65 di Torricella Peligna, Atessa, Gessopalena, Casoli, Pennadomo e Lama dei Peligni (Chieti), tutti comuni delle aree interne dell'ambito "Basso Sangro-Trigno",  e diversi studenti dell'Istituto "Algeri Marino" di  Casoli (Chieti) coinvolti nel progetto sociale "Star bene sui fiumi della memoria".

Progetto che l'associazione "Domenico Allegrino" di Pescara sta realizzando sulla base di un finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (Finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di Promozione sociale per la realizzazione attività di interesse sociale di cui all'articolo 5 del Codice del Terzo settore, Determina Dpf014/114 del 2/9/2019, Piano operativo Dgr 191 del 15/4/2019).

Il gruppo (nella foto d'apertura), una cinquantina di persone in tutto, ha raggiunto Pescara mercoledì scorso per visitare il Museo delle Genti d'Abruzzo.

Dopo la pausa pranzo, giovani e anziani hanno partecipato allo Spazio Allegrino di via Italica a un incontro con i biologi nutrizionisti Bruno Piselli e Angela Giuliani sul tema dell'importanza di una corretta alimentazione (foto a destra).

 

"E' stato  un bel momento di socializzazione che ha consolidato lo scambio di esperienze tra due diverse generazioni già avviato  nelle precedenti fasi del progetto", spiega la presidente della onlus Antonella Allegrino (prima a sinistra in piedi, nella foto d'apertura),

"Visitando il Museo delle Genti d'Abruzzo, gli over 65 hanno ritrovato oggetti e tradizioni del loro passato e sono stati contenti di arricchire, attraverso ricordi personali, il racconto delle guide. I giovani, in questo modo, hanno avuto la possibilità di conoscere non solo la storia dell'uomo in Abruzzo, ricostruita nelle sale espositive, ma di ascoltare anche testimonianze dirette provenienti dal territorio di appartenenza e riguardanti usi, costumi e abitudini. Il progetto è fondato sulla  tutela della salute e sulla circolarità del benessere e in questo ambito rientra l'incontro organizzato con i nutrizionisti Piselli e Giuliani. Una corretta alimentazione è importante sia per promuovere una longevità attiva negli anziani sia per abituare i giovani a privilegiare la dieta mediterranea anziché il 'cibo spazzatura'. I consigli dei nostri nutrizionisti sono stati ascoltati con grande interesse e accompagnati da tante domande sugli accostamenti da fare a tavola, il consumo di prodotti dolciari molto diffusi, le eventuali carenze di un'alimentazione vegana o vegetariana, l'importanza della presenza di cereali e legumi nelle abitudini alimentari".

Il prossimo appuntamento con il progetto "Star bene sui fiumi della memoria" sarà venerdì 20 marzo, alle ore 10, al Teatro Finamore di Gessopalena (Chieti) dove verrà rappresentato uno spettacolo ispirato agli incontri sul "fare memoria" ai quali hanno preso parte, nei mesi scorsi, over 65 e studenti dell'Istituto "Algeri Marino".

Nella stessa giornata sarà inaugurata a Palazzo Tilli di Casoli (Chieti) - (nel video a destra il sindaco Massimo Tiberini con la Allegrino) - una mostra sul tema "Io, tu, il nostro territorio. Testimonianze vive alla scoperta delle nostre radici" in cui saranno esposti foto, oggetti e scritti appartenenti alla memoria degli anziani. (Comunicato stampa)

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=