Alzheimer Uniti e Onlus Allegrino organizzano corso per badanti specializzate

Sarà rivolto ad assistenti familiari e badanti che si prendono cura di malati di Alzheimer il corso organizzato dalle associazioni Domenico Allegrino onlusAlzheimer Uniti di Pescara. L’iniziativa  è stata programmata al termine di un incontro che si è svolto nello “Spazio Antonella Allegrino” di via Italica, alla presenza dei medici geriatri Carlo D'Angelo, presidente  di Alzheimer Uniti,  Cristina Lupinetti (nella foto d'apertura), di familiari e caregiver di pazienti affetti dalla malattia neurodegenerativa, che distrugge progressivamente le capacità cognitive e che rappresenta la forma più comune di demenza senile per la quale non esiste una cura. D’Angelo e Lupinetti hanno sottolineato come, nella sola città di Pescara, siano presenti più di tremila pazienti e di come la patologia sia  sempre più diffusa e gravi molto sui nuclei familiari.

“Quando in casa c’è un malato di Alzheimer si ammala tutta la famiglia - spiega Antonella Allegrino, presidente della onlus "Domenico Allegrino" e assessore alle Politiche sociali e Sanità del Comune di Pescara - E’ una situazione molto problematica perché al dolore per la condizione del proprio caro si unisce la difficoltà a garantirgli un’assistenza adeguata h24. Per questo motivo, si è spesso costretti a fare ricorso all’aiuto di badanti o assistenti familiari, che però di frequente non conoscono la malattia e, di conseguenza, non sono in grado di prendersi cura adeguatamente dei malati. Questa è stata l'esigenza più ricorrente che i familiari hanno manifestato e che abbiamo subito recepito programmando l’organizzazione del corso”.

Nell’incontro sono stati illustrati anche i servizi attualmente presenti sul territorio cittadino, dove operano alcune strutture convenzionate, che si occupano di riabilitazione cognitiva, e tre centri diurni, che però sono privati, con costi a carico delle famiglie. 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=