Allegrino consegna chiavi nuova rampa a disabile Ottavianelli chiuso in casa

Giuliano Ottavianelli, il pensionato disabile di 71 anni che non poteva uscire di casa a causa di uno scivolo troppo ripido, è tornato a essere un uomo libero. Venerdì scorso l’assessore alle Politiche sociali di Pescara, Antonella Allegrino gli ha consegnato la chiave della porta che dà accesso alla nuova rampa, fatta costruire su iniziativa del Comune di Pescara. L’anziano risiede in una delle case comunali di via Lazio, a Montesilvano (Pescara), e da tre anni sollecitava la realizzazione del nuovo scivolo per poter accedere all’esterno del fabbricato. Il palazzo è dotato di ascensore, ma una volta arrivato nell'androne, Ottavianelli non poteva raggiungere il portone a causa della rampa molto stretta e in forte pendenza.

La visita soprallluogo della Allegrino, dell’ottobre scorso, su richiesta dell’associazione Carrozzine Determinate (presieduta da Claudio Ferrante, primo a sinistra nella foto sotto, seguito da Ottavianelli e la Allegrino durante lo scambio delle chiavi), fu una delle prime uscite dell'allora neo assessore, che subito prese l’impegno di far abbattere la barriera architettonica. Il nuovo scivolo è stato realizzato in poco più di due mesi ed è costato circa settemila euro, di cui l’80% a carico del Comune, che detiene il 49% delle quote millesimali del condominio sito nel comune confinante.

“Sono veramente felice di consegnare la chiave a Ottavianelli per restituirgli la possibilità di uscire da casa - ha detto l'assessore - E’ accompagnata da un simbolo, un portachiavi a forma di lampadina.

"L’augurio è che ora possa ‘accendere' di nuovo la sua attenzione sul mondo grazie a questa porta che, aprendosi sulla rampa,gli consente di riconquistare la sua libertà. Il mio ringraziamento va anche all’associazione Carrozzine Determinate, che mi ha segnalato il caso, e all’amministrazionecondominiale, nella persona del signor Nando Roio, che ha tenuto i contatti con gli altri proprietari dell’immobile e ha seguito i lavori. Bisogna porre molta attenzione al problema delle barriere che limitano i diritti delle persone con disabilità. Barriere non solo architettoniche, ma anche comportamentali. Per questo motivo, l’Assessorato alle Politiche sociali ha avviato una campagna di sensibilizzazione sul tema della disabilità, che coinvolge le scuole e che prevede una mappatura delle barriere architettoniche”. Ottavianelli, ricevuta la chiave, ha aperto la porta che dà accesso all'esterno del palazzo e ha percorso in tranquillità lo scivolo, accompagnato dal nipote che lo accudisce (nella foto d'apertura, con la Allegrino a fianco).

Il pensionato disabile ha commentato: “E’ una soddisfazione immensa. Dimostra che si vuole veramente qualcosa la si ottiene. Da tre anni mi batto per essere libero di uscire di casa e, finalmente, ho trovato qualcuno che ha risposto alla mia richiesta di aiuto”.

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=