Vincenzo Grassi nominato nuovo ambasciatore italiano in Belgio

Vincenzo Grassi è il nuovo ambasciatore d'Italia a Bruxelles, dove succede ad Alfredo Bastianelli. La nomina è stata resa nota dalla Farnesina, dopo il gradimento del governo belga. Napoletano, classe 1959, Grassi è laureato in Giurisprudenza. In carriera diplomatica dal 1984, svolge i primi incarichi alla Direzione generale affari economici. Dal 1987 al 1990 è secondo e poi primo segretario al Cairo e poi primo segretario commerciale alla rappresentanza permanente alla Cee in Bruxelles dal 1990 fino al 1994. Rientrato in Italia, lavora alla Direzione generale affari economici e collabora alla preparazione della conferenza intergovernativa del 1996. Dal 1998 al 2002 è consigliere a Parigi, incaricato della stampa e degli affari culturali ed europei. Dal 2002 al 2004 è capo della task force per la presidenza dell’Unione europea presso la Direzione generale per l’integrazione europea. Dal 2004 è capo dell’Ufficio affari giuridici ed istituzionali della stessa direzione. Nel gennaio 2005 è nominato al grado di ministro plenipotenziario. Dal 2007 al 2012 è rappresentante permanente aggiunto all’Unione europea. In questa veste, ha negoziato in seno al Consiglio e nel quadro della procedura legislativa con il Parlamento europeo numerosi regolamenti e direttive nei seguenti settori: "Ambiente e clima"; "Occupazione, affari sociali, salute e tutela dei consumatori"; "Trasporti, telecomunicazioni ed energia"; "Mercato interno, industria, ricerca e spazio"; "Agricoltura e pesca"; "Istruzione, gioventù, cultura e sport".
Dal gennaio al luglio 2013 è direttore centrale per le questioni europee alla Direzione generale Unione europea del Ministero degli Esteri.
Dal 22 luglio 2013 al marzo 2014 è capo dipartimento per le politiche europee alla Presidenza del Consiglio dei ministri e in tale veste assiste l'allora ministro per gli affari europei, Enzo Moavero Milanesi, nelle attività di preparazione del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea del secondo semestre 2014. Dal marzo 2014 presta servizio alla Direzione generale sistema paese del Ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale come responsabile della riforma dell’Istituto universitario europeo di Firenze e coordinatore dell’Anno dell’Italia in America latina (2015-2016). Incarico che ora lascia per Bruxelles. Grassi ha frequentato nel 1985-86 il Cycle Etranger dell’Ecole Nationale d’Administration (Ena) a Parigi ed è stato senior fellow  alla Harvard University nel 1996-97. È autore di varie pubblicazioni su temi di politica europea. Parla inglese e francese.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=