Mamma Valeria "Lady business" a Dubai, il figlio Francesco a Hollywood

Sei un imprenditore italiano e vuoi fare affari a Dubai, negli Emirati arabi uniti? Allora Valeria Di Santo è uno di quei nomi che non puoi ignorare: dal 2013 è direttore dell'Italian business council di Dubai (Ibcd), associazione no-profit riconosciuta dal governo e dalla Camera di commercio dell'Emirato del lusso.

Questa realtà ha lo scopo di favorire le relazioni dal punto di vista sociale: aggrega gli italiani a Dubai attraverso eventi culturali, conviviali e religiosi. Tutto è iniziato con qualche festa privata nell'abitazione della Di Santo e del marito Pasquale Della Penna. "Il mio lavoro - spiega "Lady business" - consiste nell'agevolare i contatti tra realtà imprenditoriali italiane e potenziali clienti locali". La Di Santo, abruzzese originaria di Pescara, ascolta le richieste di chiunque voglia tentare il salto. Centinaia sono i membri dell'Ibcd, tra i quali spiccano nomi importanti quali Associazioni Generali, Pirelli, Emirates airlines, Paris gallery, ma anche realtà più modeste. "Per me ciò che conta - prosegue la Di Santo - è contribuire allo sviluppo commerciale e culturale tra paesi, facilitare lo scambio d'informazioni. Non faccio distinzioni di fatturato - continua - anche perché, sia chiaro, io non prendo un centesimo. Che persona sarei se mi mettessi in tasca denaro per aver fatto incontrare le persone giuste al momento giusto?". C'è da crederle, visto che per far parte dell'Ibcd è sufficiente versare una quota annuale che va dai 500 ai mille euro, che sono cifre irrisorie a fronte del potenziale di crescita. La Di Santo è sposata da 25 anni con Della Penna, presidente dell'Ibcd dal 2011 e amministratore delegato di Tssc, una compagnia specializzata in costruzioni con un giro d'affari notevole. Nonostante Della Penna si collochi al ventunesimo posto nella classifica del magazine "Mf international" sui cento uomini più influenti nei Paesi del Golfo, la coppia Di Santo-Della Penna ammette di non amare lo sfarzo e di prediligere la riservatezza. "La nostra vera ricchezza - rivela la Di Santo - è vivere a contatto con persone così diverse per etnia, religione, cultura e storia". Oggi Valeria è il punto di riferimento di potenti uomini d'affari, ma anche di mamme italiane alla ricerca di un pediatra. 

Nel frattempo, un trentenne pescarese sta conquistando Hollywood con la sua grande passione per gli effetti speciali: si tratta di Francesco Panzieri (nella foto a destra con l'attore Danny De Vito), figlio della Di Santo. Orgoglio di mamma Valeria e papà Fabio, ma anche dell'intero Abruzzo, luogo in cui Panzieri s'è formato, partendo dall'Accademia dell'Immagine di L'Aquila. Una famiglia che ha fatto fortuna all'estero, ma che resta profondamente legata alle proprie radici: ammettono, infatti, di sentire la mancanza dell'Abruzzo e di tornarci volentieri ogni qualvolta si presenti l'occasione. (Noemi Trivellone)

Nella foto d'apertura, Valeria Di Santo con la troupe di "Turisti per caso" (di Patrizio Roversi e Syusy Bladi) a Dubai, per registrare una puntata del programma televisivo.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=