In Cina è nato un bambino quattro anni dopo la morte dei genitori

In Cina è nato un bambino a quattro anni dalla morte dei suoi genitori, dopo che i nonni sono riusciti a recuperare un embrione che era stato congelato dalla coppia e a procedere con una gravidanza surrogata in Laos. E' quanto riportano oggi i media cinesi. Il bambino, chiamato "Tiantian" ("dolce-dolce" in cinese), è nato lo scorso 9 dicembre, ha rivelato il quotidiano "Xinjingbao" ("Beijing News"). "Sorride tutto il tempo, ha gli occhi di sua madre, ma assomiglia più a suo padre", ha detto al giornale una delle due nonne (nella foto Xinjingbao con Liu Baojun - che tiene in braccio il neonato - titolare dell'agenzia , che ha curato la maternità surrogata). I genitori, Shen Jie e la moglie Liu Xi, stavano seguendo un protocollo contro la sterilità, quando sono morti nel 2013 in un incidente stradale. I quattro nonni hanno combattuto una lunga battaglia legale per entrare in possesso degli embrioni conservati in un ospedale di Nanchino, quindi si sono recati in Laos per procedere a una gestazione surrogata, illegale in Cina. Il bambino è rimasto in ospedale per due settimane, il tempo necessario ai nonni per sottoporsi al test del Dna e dimostrare la loro parentela e nazionalità. La nascita di Tiantian ha scatenato un dibattito sui social network cinesi, in cui in molti hanno sollecitato la legalizzazione della gestazione surrogata.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=