Giornata mondiale felicità, guida ai 12 alimenti del buonumore

"Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è mangiato bene": lo scriveva la britannica Virginia Wolf e questa massima è vera ancora oggi. Per ritrovare il benessere emotivo in ogni momento è fondamentale mettere nel piatto i cibi giusti. Diversi studi scientifici hanno dimostrato, infatti, la stretta relazione tra alimentazione e umore: una questione di chimica che si può veicolare a tavola, con gli alimenti giusti, che aiutano a scatenare l'ormone della felicità.
"Esiste una stretta relazione tra cibo e umore, e determinati alimenti hanno un forte potere riequilibrante - spiega Michelangelo Giampietro, medico specialista in Scienza dell'alimentazione e in Medicina dello sport e docente di Alimentazione, nutrizione e idratazione alla Scuola dello Sport Coni di Roma - I cibi giusti sono quelli ricchi di specifici micronutrienti (cioè presenti in piccole quantità) come le vitamine del gruppo B (soprattutto B12, considerata la vitamina dell'energia), la vitamina C, gli acidi grassi omega-3 e il triptofano (un aminoacido essenziale presente nella maggior parte delle proteine che assumiamo con gli alimenti) che possono migliorare, concentrazione e memoria. Il triptofano ha un effetto positivo sullo stress, perché, in presenza di vitamine del gruppo B, di carboidrati e di ferro, aumenta la produzione della serotonina".
Oggi 20 marzo è la "Giornata internazionale della Felicità", indetta dall'Assemblea dell'Onu per celebrare la felicità come un diritto di tutti, ecco i 12 alimenti che non dovrebbero mancare in una dieta quotidiana, soprattutto durante il cambio di stagione: 1) il latte, così come lo yogurt e gli altri latticini, sono un'ottima fonte di calcio, minerale che svolge un ruolo fondamentale in molti processi del nostro organismo. Inoltre, contribuisce ad attenuare insonnia e nervosismo. 2) Mandorle: la frutta secca è ricca di magnesio, aiuta a proteggere il nostro corpo da stanchezza fisica e mentale. Ottime come spuntino spezza fame a metà mattina o metà pomeriggio. 3) Uova: un vero e proprio toccasana per il nostro umore. Sono ricche di vitamina D, vitamina E, zinco e Omega 3, che influiscono positivamente sul funzionamento del nostro organismo. 4) Pasta: è una buona fonte di energia e in particolare di carboidrati e di triptofano, precursore della serotonina, l'ormone che regola il nostro umore. Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che un piatto di pasta (come quello mangiato da Michelle Obama nella foto d'apertura) rende felici a aiuta a dormire bene. 5) Banane: sono ricche di potassio e di magnesio, due sostanze che ci aiutano a ritrovare energia e benessere. Inoltre contengono cromo, una sostanza che aiuta a regolare la serotonina e a risollevare il nostro umore. 6) Salmone e tonno: elisir del buonumore, sono molto ricchi di Omega 3, acidi grassi essenziali che vanno ad agire sulla serotonina e sono preziosi per il funzionamento del nostro cervello. Inoltre anche nelle conserve in scatola, sono molto ricchi di Vitamina D, un vero e proprio antidepressivo naturale che va a regolare gli sbalzi d'umore. 7) Carne di pollo (nella foto qui sopra a destra, allo spiedo): ricca di proteine, contiene pochissimi grassi.
Aiuta, grazie alle vitamine in essa contenute come la vitamina B6, a contrastare malumore e stanchezza. 8) Bresaola: ricca di proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali, soprattutto zinco, ferro e selenio. La Bresaola della Valtellina Igp è anche povera di grassi (2 grammi per 100 di prodotto) ed è una buona fonte di triptofano (336,2 mg/100 g di prodotto, di cui 15 mg liberi). 9) Cioccolato (nella foto a sinistra con le nocciole, frutto secco e ingrediente di alcuni tipi di prodotti a base di cacao): ricco di triptofano, è un ottimo cibo antidepressivo e un vero e proprio alleato del nostro umore. Aiuta a ridurre lo stress e ci regala una piacevole sensazione di benessere. 10) Avena: è un cereale ricco di fibre, carboidrati e una buona fonte proteica. Un mix di sostanze perfetto per ricaricare il nostro corpo senza appesantirlo. Inoltre, l'avena contiene zinco, un minerale molto utile per contrastare la fatica e la perdita di energia e farci ritrovare la calma. 11) Miele: le sue proprietà sono note da secoli: ha proprietà antibatteriche e cicatrizzanti, favorisce la calma e, grazie al suo sapore dolce, fa tornare un po' bambini. Si può anche usare al posto dello zucchero, per dolcificare una tisana. 12) Lenticchie: questo legume ha mille virtù: è nutriente, si adatta facilmente in cucina ad ogni ricetta ed è gustoso. Contiene ferro e fornisce al nostro corpo potassio e fosforo, coinvolti in processi fisiologici importanti.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=