Giappone, cellule staminali in cervello paziente col morbo di Parkinson

I ricercatori giapponesi hanno dichiarato oggi di aver trapiantato cellule staminali nel cervello di un paziente come terapia innovativa contro il morbo di ParkinsonIl team di ricerca dell'Università di Kyoto ha iniettato cellule staminali pluripotenti (Ips), che hanno la potenzialità di trasformarsi in qualsiasi tipo di cellula del corpo, nel cervello di un paziente maschio cinquantenne, si legge in un comunicato dell'università. L'uomo è stabile dopo l'operazione, che è stata effettuata il mese scorso. Sarà ora monitorato per due anni, ha aggiunto l'università. I ricercatori hanno iniettato 2,4 milioni di cellule Ips nell'emisfero sinistro dell'encefalo del paziente in un'operazione durata tre ore. Se non verranno segnalati problemi nei prossimi sei mesi, verranno impiantati altri 2,4 milioni di cellule nell'emisfero destro. Le cellule Ips da donatori sani sono state sviluppate in cellule precursori di cellule encefaliche produttrici di dopamina, che non sono più presenti in pazienti col Parkinson. L'operazione è venuta dopo che l'università giapponese a luglio aveva annunciato che avrebbe fatto la sperimentazione con sette partecipanti tra 50 e 69 anni. E' il primo paziente in cui vengono impiantate staminali nel cervello come cura per il Parkinson.

"Ringraziamo i pazienti per la partecipazione ai test con coraggio e determinazione", ha detto il professore dell'Università di Kyoto Jun Takahashi (nella foto d'apertura) ai giornalisti, secondo la televisione pubblica Nhk.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=