I tre cibi 'amici' del cancro secondo Berrino: zucchero bianco, carne rossa e...

Esiste una correlazione tra cibo e cancro? Purtroppo sì. Ormai sono molteplici gli studi mondiali, anche i più recenti, che evidenziano tre punti fermi in materia. "L'alimento più pericoloso è lo zucchero bianco". Il secondo "gli insaccati, soprattutto il prosciutto cotto". Il terzo "le carni rosse". È quanto evidenziato su un giornale nazionale da Franco Berrino (nella foto), epidemiologo, dal 1975 all'Istituto europeo di Oncologia (Ieo) di Milano e autore di studi internazionali di grandissima rilevanza sulla prevenzione del cancro attraverso il cibo. Dunque, cosa dobbiamo mangiare davvero oggi, se vogliamo un'alimentazione sana? "Nulla di morto. E dunque cereali integrali, legumi, frutta e verdura. Variando moltissimo tra questi, perché ogni alimento ha la sua specificità nutritiva", ha ribadito Berrino, che ha suggerito un'altra prassi preventiva: il digiuno. "Che si può praticare in varie modalità. Per 16-18 ore, cioè saltando la cena. Per 24 ore. Per 36. O per due-tre giorni non consecutivi alla settimana. Il cosiddetto digiuno intermittente". Insomma, ancora una volta, la prova che aldilà dei fattori genetici, una dieta sana ed equilibrata a breve e soprattutto a lungo termine può portare effetti benefici per la nostra salute e ridurre notevolmente il rischio di malattie anche gravi. (Giovanni D'Agata - Sportello dei Diritti)

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=