Venezuelani in Italia a Mogherini (Ue): voto libero solo se cade Maduro

In Venezuela "non c'è alcuna possibilità di organizzare elezioni libere e democratiche", se non "dopo la caduta della dittatura" di Nicolas Maduro. Lo sostiene il Comitato di rappresentanza dei venezuelani in Italia, in una lettera aperta alla commissaria europea Federica Mogherini in cui chiede all'Ue maggiore chiarezza su come "indire libere elezioni", vista la "disperata richiesta" di libertà del popolo del Paese sudamericano in crisi.
"L`uso della violenza inflitta al popolo dalla polizia di Maduro e di quella di gruppi armati irregolari allo scopo di intimidire, colpire e in più di un`occasione uccidere civili inermi, con utilizzo di armi da guerra - scrive il Comitato - sono l`evidenza che in Venezuela non c'è alcuna possibilità di organizzare elezioni libere e democratiche. Nel clima di terrore che Maduro e i dirigenti della cupola dittatoriale al potere hanno instaurato, non possono non essere trascurati questi elementi usati come deterrente. Le votazioni potranno avvenire esclusivamente dopo la caduta della dittatura, momento in cui l'Assemblea nazionale potrà nominare un nuovo Consiglio nazionale elettorale (Cne) poiché quello attuale è esclusivamente nelle mani di militanti del regime".

Gli otto firmatari della lettera indirizzata all'Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza dell'Ue hanno inoltre ricordato che "Maduro non è più il presidente del Venezuela" e che "di fatto lo ha dichiarato anche il governo italiano, nella mozione sul Venezuela approvata" lo scorso 12 febbraio. "Il nostro popolo - conclude la lettera del Comitato - chiede disperatamente 'libertà' e, sicuri d`interpretare il pensiero della maggior parte dei venezuelani e degli italo-venezuelani, preghiamo che l`Ue si pronunci in maniera più precisa e dettagliata sul come si potrebbero indire delle libere elezioni e in modo resiliente organizzarne le campagne elettorali". 

Elezioni che la Mogherini (nella foto a destra) chiede dal 2015, all'indomani della vittoria dell'opposizione al chavismo nella consultazione parlamentare dell'Assemblea che attualmente esprime Juan Guaidò presidente.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=