Reddito di Cittadinanza, Di Maio precisa: 'E' solo per cittadini italiani'

"Come abbiamo sempre detto il reddito di cittadinanza è per coloro che sono cittadini italiani". E' quanto ha affermato il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio da Alleghe smentendo che il reddito di cittadinanza sia destinato anche agli immigrati. I media, all'indomani, dell'approvazione della Legge di Bilancio, avevano addirittura riportato che la misura di contrasto all povertà targata Movimento Cinque Stelle fosse ampliata agli extracomunitari (perché si presuppone che i cittadini comunitari siano equiparati agli italiani) residenti in Italia da cinque e non più 10 anni. Invece, ora Di Maio, accontentando l'alleato Lega di Matteo Salvini, ha chiarito che l'assegno per i poveri verrà staccato solo a quelli italiani, anche perché il budget è risicato e non basta nemmeno per tutti i poveri connazionali. Naturalmente se dovesse essere confermato, questo esporrà il governo giallo-verde a ricorsi contro la discriminazione degli extracomunitari che puntualmente, per qualsiasi misura, ha visto sempre gli stranieri discriminati vincere in tribunale contro lo Stato italiano (l'ultima sentenza è quella contro il Comune di Lodi leghista).
Di Maio ha confermato che a breve verrà definito il decreto per il reddito di cittadinanza e per quota 100. "Il decreto è la naturale continuazione dei soldi che abbiamo inserito in legge di bilancio per reddito di cittadinanza e quota 100".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=