Brasile: ex ministro Haddad candidato a presidente al posto di Lula

L'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ha ufficialmente abbandonato la corsa alle presidenziali di ottobre, avendo il Partito dei Lavoratori (Pt) nominato l'avvocato Fernando Haddad al suo posto (nella foto, Haddad ha in mano la maschera di Lula). E' quanto dal Pt all'agenzia di stampa Afp. "La decisione è stata presa", ha indicato la fonte interna al principale partito della sinistra brasiliana, mentre centinaia di militanti si erano radunati davanti al carcere dove è detenuto Lula da aprile per corruzione. La decisione è stata adottata durante una riunione straordinaria dell'esecutivo del partito a Curitiba, città dove Lula sconta una pena di 12 anni, a causa della quale il Tribunale elettorale (Tse) ha bocciato la sua candidatura alla presidenza.

Avvocato e docente universitario, 55 anni, di origini libanesi, Haddad è stato ministro dei governi Lula e Dilma Rousseff e poi, fino all'anno scorso, sindaco di San Paolo, la più grande città e capitale economica dell'America latina. Mentre Lula veniva dato dall'ultimo sondaggio in cui era ancora in corsa come vincente su tutti gli altri candidati a presidente del Brasile, Haddad viene invece dato secondo dietro Jair Bolsonaro, il candidato di estrema destra accoltellato pochi giorni fa durante una manifestazione elettorale a Juiz de Fora. Bolsonaro è ancora in ospedale e ne avrà per molto ma l'aggressione subita ha aumentato ulteriormente il consenso verso la sua candidatura. In Brasile c'è il ballottaggio per eleggere il capo della Stato.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=