Brasile, Ibope: con Lula candidato Pt primo al 37%. Senza al 17. Balsorano 18%

L'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva rimane ampiamente favorito per le elezioni presidenziali nonostante si trovi in carcere dopo essere stato condannato a 12 anni per corruzione. E' quanto risulta da un sondaggio pubblicato dall'Istituto Ibope, dopo che Datafolha lo aveva pure dato in vantaggio più volteLula otterrebbe infatti il 37% delle preferenze (+4% rispetto allo scorso mese di giugno) contro il 18% (+2%) del candidato dell'estrema destra, Jair Bolsonaro, e il 6% dell'ecologista Marina Silva.

Tuttavia la Commissione elettorale ha tempo fino al 17 settembre per invalidare la candidatura di Lula, decisione che appare probabile dal momento che per legge nessuna persona condannata a titolo definitivo può presentarsi candidato ad un'elezione. In uno scenario senza Lula il Partito dei Lavoratori (Pt) avrebbe meno possibilità: l'alternativa designata, l'ex sindaco di San Paolo Fernando Haddad (nella foto d'archivio in apertura, è a sinistra con Lula), non raccoglierebbe che il 17% delle preferenze. Il sondaggio è stato realizzato su un campione di duemila persone, con un margine di errore del 2%.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=