Venezuela, la Rodriguez trottola di Maduro: ora è sua vicepresidente

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha nominato ieri Delcy Rodriguez - che guidava da meno di un anno l'Assemblea costituente dopo essere stata ministra degli Esteri - come suo vicepresidente. Continua (e non solo per la Rodriguez), il valzer delle poltrone ministeriali. La Rodriguez (nella foto con Maduro) sostituisce Tareck El Aissami, (sanzionato dagli Stati Uniti per traffico di droga) che sarà il nuovo ministro dell'Industria e della Produzione nazionale. "La sua prima missione: il dialogo nazionale. Ora hanno un vicepresidente per il dialogo, la riconciliazione, la comprensione", ha detto Maduro della Rodriguez, durante la cerimonia di giuramento trasmessa in televisione e alla radio.
La neo vicepresidente, 49 anni, è una fedelissima di Maduro, che l'ha descritta come "una giovane donna coraggiosa, una figlia di martiri e una rivoluzionaria che ha dimostrato il suo valore in migliaia di battaglie". Maduro l'ha invitata a "difendere il Venezuela a livello internazionale" contro le sanzioni finanziarie imposte dagli Stati Uniti al suo Paese e al gruppo petrolifero PdvsaMaduro ha anche invitato la Rodriguez a "coordinare e sostenere" il miglioramento dei servizi pubblici, mentre i venezuelani soffrono costantemente di tagli all'erogazione di acqua ed energia elettrica, oltre che priovazioni di beni di prima necessità (cibo e medicine) acquistabili a caro prezzo solo al mercato nero.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=