Venezuela, Falcon annuncia ricorso contro esito elezioni presidenziali

Henri Falcon, il candidato ex chavista sconfitto il 20 maggio scorso alle elezioni presidenziali in Venezuela, ha annunciato oggi in tribunale di volere contestare l'esito del voto, vinto dal presidente uscente Nicolas Maduro (con lui nella foto).
"Oggi presentiamo davanti al Tribunale supremo di Giustizia (Tsj, il cui presidente Maikel Moren è sanzionato all'estero, ndr) gli elementi necessari per dimostrare che il processo elettorale non è valido", ha detto Falcon ai giornalisti, annunciando la sua azione sulla base di "34mila processi verbali" che mostrerebbero, secondo lui, i "vizi" della procedura. "Questo appello deve portare all'organizzazione di nuove elezioni in Venezuela, quelle trascorse devono essere dichiarate nulle", ha aggiunto. Il suo argomento principale è che, durante la campagna, Maduro ha offerto ricompense ai beneficiari della scheda elettronica che consente l'accesso ai programmi sociali del governo affinché si recassero in massa alle urne. "La corruzione è punibile dalla legge e non possiamo usare la politica sociale dello stato per acquistare voti", ha detto Falcon, che si muove come se il suo Paese fosse ancora democratico e trasparente.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=