Saltamartini (Lega): figlia di due padri? Viminale faccia rispettare legge

L'Italia sta diventando un "far west" in materia di norme sulla famiglia, il Ministero dell'Interno deve far "rispettare la legge". Lo dice Barbarara Saltamartini (nella foto), deputata della Lega: "Qualcuno al Viminale si è accorto della gravità di quanto accaduto all'anagrafe dei Comuni di Torino e Roma? Sindaci che calpestano leggi del Parlamento e circolari ministeriali, che commettono falso in atto pubblico, uomini che ricorrono all'utero in affitto, vietato in Italia e quindi reato, senza che nessuno batta ciglio. Qualcuno si degna a intervenire per far rispettare le regole oppure in questo Paese chiunque è libero di svegliarsi la mattina e fare come gli pare?".
Continua la Saltamartini: "Da parte di giudici, sindaci e dirigenti comunali assistiamo a continue sentenze e decisioni 'creative'. Siamo al 'far west' dell'interpretazione normativa, nonostante le leggi ci siano e siano molto chiare. La verità è che vogliono scardinare la famiglia tradizionale e diffondere la cultura del 'genitore 1' e 'genitore2'. Ma il desiderio di avere un bambino non può trasformarsi in egoismo. I bambini non sono merce da pagare, utilizzando l`ignobile pratica dell`utero in affitto o della fecondazione eterologa per coppie omosessuali vietati in Italia, per soddisfare i capricci di qualche adulto. Il Viminale batta un colpo".

Le decisioni d'ufficio (senza sentenze) di Torino e Roma, città a guida 5 Stelle, sono state criticate anche dal Partito Democratico, oltre che altri esponenti del centro-destra. "Ricordo che la legge sulle unioni civili non permette l'adozione perle coppie delle stesso sesso - ha dichiarato il senatore del Pd Edoardo Patriarca -  A Roma s'è cercato di aggirare la norma. Ora bisognerà capire quali effetti questa avrà".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=