Antonella Allegrino candidata Pd alla Camera: 'Ci metto la faccia perché...'

Prosegue il tour elettorale del nostro editore Antonella Allegrino, candidata al Collegio uninominale di Pescara, per la coalizione di centro-sinistra guidata dal Partito Democratico, alle eleziono politiche del prossimo 4 marzo. "Mi candido per il Partito Democratico nel Collegio uninominale di Pescara perché scelgo di lavorare per l'Italia più giusta e più vera - scrive la Allegrino (nelle foto) sui social network come FacebookMi candido perché quando c'è da metterci la faccia e rimboccarsi le maniche, non mi tiro mai indietro. E questo è il momento di non tirarsi indietro. Mi candido perché l'Italia è un Paese splendido e lavorare per questo Paese è un grande onore. Mi candido perché l'Italia è anche una comunità che pensa e che opera, ma che ha bisogno anche di me e di te per superare le numerose contraddizioni che ancora l'attraversano, una comunità che può crescere nell''industria' dell'economia, della qualità, dei cervelli, delle rarità, dell'ambiente, dell'accoglienza, dove il lavoro possa produrre equità e giustizia, dignità e benessere. Ci metto la faccia e tutto quello che ho fatto fino a oggi per la mia regione, l'Abruzzo, che amo profondamente e in cui ho speso tutto il mio impegno economico, civile, politico e sociale. 

"Ci metto la faccia - prosegue - e tutto quello che ho creato in una città, Pescara, in cui ho scelto di crescere i miei figli, nella consapevolezza che sono figli dell'Italia, dell'Europa e del mondo; una città che contribuisco ad amministrare ascoltando ogni voce, restando vicina alle categorie più fragili, tenendo sempre alti i valori della solidarietà e dell'inclusione sociale, lavorando per creare una comunità in cui le persone possano sentirsi meno sole e più sostenute nell'affrontare i grandi, a volte enormi, problemi di ogni giorno
Mi candido per un partito, il Pd, il cui governo consegna agli italiani un carico pieno di frutti, per l'Italia e per tutti coloro che vivono in questo splendido Paese. Ora questi frutti devono moltiplicarsi, è il momento di farlo. Oggi non fa il bene dell'Italia, chi decide di delegare a quel populismo che è tanto facile da fare quando non si governa. 

"Io ci metto la faccia - conclude la candidata, imprenditrice e assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara - tutte le mie risorse, le mie energie, i miei 'fatti'. E scelgo di lavorare per te, l’Italia più giusta e più vera".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=