Italia-Brasile, De Oliveira ricevuto a Roma da Calenda per Ocse e Mercosur

Opportunità di investimento per le imprese italiane; adesione del Brasile all`Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) e stato dell`arte dei negoziati per l`Accordo di libero scambio Unione europea-Mercosur. Sono stati i temi al centro dell`incontro tra il ministro dello Sviluppo economico italiano, Carlo Calenda con il ministro della Pianificazione e del Bilancio del Brasile, Dyogo Henrique De Oliveira (nella foto, a destra). Il bilaterale s'è svolto questo ieri pomeriggio nella sede del Mise a via Veneto. Nel corso dell`incontro Calenda ha sottolineato l`interesse del Governo italiano a lavorare a livello bilaterale per supportare e favorire gli investimenti reciproci. Più in particolare, è stato rimarcato come l`Italia creda fortemente nell`Accordo Eu-Mercosur e, a tal fine, stia lavorando in sede comunitaria per favorire una positiva conclusione del negoziato. Al contempo, Calenda ha ricordato come l'Italia sia tradizionalmente aperto nei confronti dell`adesione del Brasile all`Ocse.
ll bilaterale s'è concluso, infine, con l`apprezzamento del principale dei programmi d'investimento del governo brasiliano - il "Programma Crescer" - che mette a disposizione di investitori privati 54 miliardi di euro per progetti pubblici nel settore delle infrastrutture.

"Le imprese italiane - ha ricordato Calenda - sono pronte a mettere a sistema la propria expertise e il proprio know-how, specialmente nei settori dell`energia, porti, aeroporti e autostrade". Si è concordato infine un programma per sensibilizzare le imprese italiane sul territorio circa le opportunità offerte dal mercato brasiliano nell`attuale fase di ripresa dell`economia.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=