Norvegia guidata da tre donne: con la Solberg nel governo Soreide e Jensen

La premier conservatrice norvegese Erna Solberg ha annunciato un rimpasto di governo che vede ormai tre donne occupare quello che i media norvegesi descrivono come "il trio di vertice" del governo. La ministra della Difesa uscente, Ine Eriksen Soreide  (41 anni, avvocato), è stata nominata alla guida della diplomazia novergese al posto del collega maschio, Borge Brende, che assumerà la presidenza del Forum economico mondiale. La Soreide (al centro della foto) è la prima donna a prendere le redini della diplomazia del Paese nordico, membro della Nato. Insieme alla Solberg (56 anni, a destra della foto) e alla ministra dell'Economia e delle Finanze Siv Jensen (48 anni, nella foto è a sinistra) forma il trio di "vertice" del governo di destra, secondo l'espressione dei media norvegesi.

 



"Non siamo i primi al mondo ma è una pagina di storia della nazione norvegese che si scrive", ha rimarcato la Solberg in una conferenza stampa. Filippine, Svizzera e Liberia hanno già conosciuto un simile trio, ha precisato. Come gli altri Paesi scandinavi, la Norvegia è in vantaggio sulle questioni di parità di genere: dal 1986 il governo della laburista Gro Harlem Brundtland (prima donna della storia a diventare premier della monarchia scandinava) contava circa tante donne quanti uomini (otto su 18). La Solberg ha anche annunciato la nomina al Ministero della Difesa di Frank Bakke-Jensen, fino ad oggi ministro per gli Affari europei, portafoglio affidato ad un'altra donna, l'avvocato Marit Berger Rosland (nella foto a destra).

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=