Venezuela, Fiano (Pd) e Salvini (Ln): M5s ambiguo su condanna regime Maduro

Il Movimento 5 Stelle, gruppo politico popolare e trasversale, votato da elettori di sinistra e destra, fa inspiegabilmente fatica a prendere una posizione nuova sul Venezuela, dopo che in passato ha manifestato la propria simpatia verso il governo chavista. Il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano in un post sulla sua pagina Facebook, se la prende col grillino Alessandro Di Battista"A me piace essere serio. Se sbaglio ad attaccare un avversario politico lo devo dire. Se la sua contraddizione rimane glielo dico. Ho attaccato Di Battista per le sue dichiarazioni sulla Libia e fatta una disamina su alcune loro posizioni sulla politica estera nel passato, Isis, Nigeria e Boko Haram, non senza qualche ironia, ho concluso che sotto sotto sarebbe venuto fuori un appoggio a Nicolas Maduro - scrive Fiano - Di Battista mi ha scritto per smentire questa loro posizione, mostrandomi un comunicato di ieri dei 5Stelle contro ogni violenza dedicato al Venezuela. Mi è sembrato un atto di civiltà che mi abbia scritto e quindi rispondo con analoga civiltà politica. Ok, sulla violenza in corso in Venezuela siete stati chiari ieri, e io correggo la mia dichiarazione, avete condannato la violenza. Ogni violenza. Per questo Alessandro, visto che mi hai molto civilmente scritto e giustamente io accetto la critica ti chiedo di rispondermi. Ieri, il vostro gruppo al Senato è stato l`unico in aula a non prendere la parola per condannare il regime di Maduro. Circostanza assai singolare, se non ambigua. Come mai questo silenzio? Perché aldilà di una condanna a 360 gradi, non criticate specificatamente Maduro?

"E non dimentichiamo - prosegue il deputato dem (nella foto a fianco è a sinistra, insieme a Di Battista a Rai "Ballarò") - la surreale `missione` del marzo scorso a Caracas di una delegazione formata da Ornella Bertorotta, Vito Petrocelli e Manlio Di Stefano (nella foto sotto col viceministro degli Esteri venezuelano Raul Li Causi, secondo da sinistra con i tre grillini, ndr), per partecipare, tra l`altro, alle manifestazioni ufficiali di commemorazione della morte di Hugo Chavez. Nessuna vostra dichiarazione a quell`epoca sottolineò il rischio di limitazione alla libertà in quel Paese, della violazione dei diritti umani, dell`autonomia dei poteri, provocando la protesta della comunità italo-venezuelana" che peraltro non volle incontrare (e li contestò) i tre grillini al loro Centro italo-venezuelano di Caracas.

"Il diritto dei popoli è una cosa seria, quel diritto oggi nel Venezuela di Maduro subisce violenze gravissime. Una generica condanna della violenza è qualcosa, ma chi fa politica come noi deve essere in grado di dire il nome e cognome di chi quella violenza oggi in Venezuela sta provocando. In Parlamento e fuori", conclude Fiano.

Sul Venezuela e i grillini silenziosi è intervenuto anche Matteo Salvini, segretario della Lega Nord: "Dramma nel silenzio in Venezuela. Centoquaranta morti, 20mila feriti, ottomila arresti, persecuzione di giornalisti, giudici e oppositori. Onu, Europa e governo italiano, pronti a rinnovare le sanzioni contro l'amica Russia, perché non muovono un dito? I 5Stelle sono ancora sostenitori del regime? Che fanno Laura Boldrini, Angelino Alfano e Federica Mogherini? - lamenta Salvini (nella foto con Donald Trump, che ha imposto sanzioni a Caracas) facendo finta di non sapere che Alfano e la Mogherini sono intervenuti e anche duramente contro Maduro - Blocchiamo qualsiasi rapporto con gli assassini finché la democrazia e libere elezioni non saranno ripristinate", ha concluso Salvini. Anzi, la Mogherini è tornata proprio ieri sul Venezuela dichiarando che "l'Unione europea non riconosce la nuova Costituente eletta domenica scorsa in Venezuela ed è 'pronta a rafforzare gradualmente' la propria azione qualora la situazione degenerasse". L'elezione della Costituente ha seriamente aggravato la crisi in Venezuela. Pertanto l'Ue e i suoi stati membri non possono riconoscerla a fronte delle loro preoccupazioni sulla sua rappresentatività e legittimità".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=