Usa, sanzioni a dittatore Kim Jong-Un: uccide tortura nordcoreani

Il Dipartimento del Tesoro statunitense ha annunciato delle nuove sanzioni finanziarie nei confronti del leader nordcoreano Kim Jong-Un e altri dieci alti dirigenti del regime, dopo la pubblicazione di un rapporto del Dipartimento di Stato in cui si accusa Pyongyang di "gravi violazioni dei diritti umani", fra cui omicidi extragiudiziali, lavori forzati e torture. Il dittatore nordcoreano (nella foto, circondato da giovani e bambiniviene così collocato per la prima volta nella "lista nera" del Dipartimento del Tesoro: le sanzioni comprendono il congelamento di eventuali beni posseduti negli Stati Uniti.

"Sotto Kim Jong-Un, la Corea del Nord continua a infliggere delle crudeltà intollerabili a milioni di persone, ivi comprese esecuzioni extragiudiziali, lavori forzati e torture", si legge nel comunicato diffuso dal Dipartimento. Oltre al leader nordcoreano le sanzioni riguardano far gli altri anche il ministro della Sicurezza Choe Pu-Il, il suo vice Ri Song-Chol e il direttore generale del Ministero per la Sicurezza dello Stato, Kang Song-Nam.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=