Renzi primo leader Ue in Argentina, il paese più italiano nel mondo

Visita in Argentina oggi e domani per il premier italiano Matteo Renzi, primo leader europeo a sbarcare sul Rio de La Plata in visita ufficiale dopo l'insediamento alla Casa Rosada del presidente liberale italo-argentino Mauricio Macri (famiglia di orogine calabrese). Il presidente del Consiglio torna in America latina a poco più di tre mesi dall'ultima missione latino americana in Cile, Perù, Colombia e CubaUna due giorni fitta di incontri a livello istituzionale, culturale ed economico-commerciale. La prima tappa della missione è a Buenos Aires dove Renzi deporrà una corona di fiori al monumento al generale Josè de San Martín, uno dei padri dell'indipendenza argentina (ma anche cilena e peruviana), e poi incontrerà i giovani italiani e italo-argentini insieme alla comunità italiana e ai suoi rappresentanti istituzionali nella scuola italiana "Cristoforo Colombo".
La giornata odierna proseguirà con la visita al teatro Coliseo e alla sede della società "Dante Alighieri" per concludersi con la lectio magistralis che Renzi terrà presso la Facoltà di Scienze economiche dell`Università di Buenos Aires.
Domani primo appuntamento al cantiere del progetto del sotterramento della linea ferroviaria "Sarmiento" a cui seguirà l'incontro con Macri alla Casa Rosada. Renzi conosce da tempo il presidente argentino - l'amicizia tra i due risale ai tempi in cui l'uno era sindaco di Firenze e l'altro governatore della città di Buenos Aires - ed è stato uno dei primi leader a chiamare il neo eletto presidente per complimentarsi della vittoria dopo la stagione dei peronisti Kirchner, Nestor prima e Cristina. A concludere il viaggio le dichiarazioni alla stampa. Quando Macri s'insediò, Renzi fu assente ma inviò alla cerimonia il ministro Maurizio Martina.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=