"Crescere in digitale" con Unioncamere e Google. "Garanzia giovani" prosegue online

Accrescere le competenze digitali delle imprese e dei giovani, aprirsi al mercato globale e locale e contrastare la disoccupazione giovanile. Questo il duplice obiettivo del progetto "Crescere in digitale" avviato a fine 2015 anche dalla Camera di Commercio di Chieti (come molte altre) che ha aderito al progetto nazionale di Unioncamere, Google e Ministero del Lavoro. Oggi Lunedì a Chieti si svolgerà il settimo appuntamento che vedrà otto giovani che, conseguita una certificazione di Google con un corso gratuito online, incontreranno aziende alla ricerca di giovani digitalizzatori. L’iniziativa è attiva ancora per tutto il 2017. I giovani che non studiano e non lavorano (i cosiddetti "neet"), iscritti a "Garanzia giovani", candidandosi sul portale www.crescereindigitale.it potranno seguire gratuitamente un corso di formazione gratuito di 50 ore sulle competenze digitali messo a punto da Google per entrare nel mondo del lavoro iniziando con un tirocinio in azienda di sei mesi retribuito dal Ministero (500 euro mensili). Il corso è successivo tirocinio sono possibili anche per chi ne ha già fatto un altro in passato, ma è rimasto senza lavoro.

L’azienda deve sostenere i costi minimi legati all’attivazione del tirocinio extracurriculare (assicurazione Inail e corso di formazione sulla sicurezza). Al termine del tirocinio l'azienda avrà la possibilità di assumere il giovane beneficiando di sgravi contributi che possono arrivare anche a 12mila euro. “La digitalizzazione del sistema economico è uno dei principali temi d’intervento per la Camera di Commercio di Chieti" - afferma Roberto Di Vincenzo (nella foto a destra), presidente dell’Ente camerale teatino - in linea con i nuovi compiti che il Governo italiano ha affidato al sistema nazionale delle camere di commercio. Le competenze digitali sono di base ad ogni attività lavorativa e imprenditoriale e noi stiamo lavorando con le imprese con percorsi formativi dedicati, con i giovani che devono entrare nel mondo del lavoro, con le scuole con innovativi progetti di alternanza scuola lavoro e anche con iniziative di cittadinanza digitale”.

In Abruzzo sono 88 le imprese che, nel 2016, hanno attivato "Crescere in digitale", di cui 38 nella provincia di Chieti. Tra le diverse aziende spicca la Ceramiche d’Arte Liberati di Villamagna, l’azienda di uno dei principali rappresentanti della ceramica artistica abruzzese, Giuseppe Liberati. “L’esperienza è stata molto formativa e di crescita bilaterale – dichiara il titolare - tanto che la collaborazione sta continuando anche post-tirocinio a riprova del sinergia e sintonia instaurata durante il percorso formativo. La tirocinante, Olena Brunarska, ha curato i canali social dell’azienda, da Facebook a Pinterest, e ha seguito la trasformazione del sito che ora contiene un e-commerce che ci permette di vendere in tutto il mondo”.

Per informazioni sulle modalità di partecipazione all'iniziativa, contattare l'ufficio promozione delle Cciaa. Quello di Chieti ai telefoni 0871.354318 o 354358 o all'email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  .

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=