Insulti su Facebook, vertici social chiedono incontro con presidente Boldrini

La presidente della Camera Laura Boldrini incontrerà domani i vertici italiani di Facebook. Lo rende noto la stessa presidente parlando a Montecitorio al convegno "Non è vero ma ci credo - Vita morte e miracoli di una falsa notizia".
In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne la Boldrini aveva deciso di rendere pubblici gli insulti ricevuti sul proprio profilo Facebook (nell'immagine d'apertura), rivelando anche il nome degli autori. "Ho deciso di fare una operazione molto semplice - ha detto la terza carica dello Stato - e cioè rendere noti i nomi e i cognomi dei messaggi che mi arrivano da circa tre anni e mezzo, da quando sono presidente. Credo che ognuno si debba assumere la responsabilità, per questo ho pubblicati i nomi. Se scrivi sconcezze, i tuoi amici, la tua famiglia, lo devono sapere. Il tuo datore di lavoro deve sapere chi sei. E allora ho deciso di fare una piccola selezione, ho pubblicato solo una decina di commenti dell'ultimo mese" per "fare una operazione verità".

La Boldrini ha spiegato che "il risultato positivo è stato che i vertici di Facebook mi hanno contattato la mattina stessa e domani avrò un incontro con loro, incontro che ritengo importante e che parte da un presupposto di collaborazione perché credo si debba trovare il modo di mettere al centro il tema ma senza indietreggiare sul tema delle responsabilità".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=