Connettersi a wi-fi di altri è furto punito da Allah, la moderna Fatwa di Dubai

Usufrire del wi-fi all'insaputa del titolare della connessione internet è un furto alla stregua di altri e come tale viene punito da Allah. E' questa la sostanza di un editto religioso dei tempi moderni emesso dalla Casa della Fatwa della Direzione per gli Affari religiosi di Dubai (Emirati arabi uniti), come riporta la stampa locale. Anzi, secondo il direttore della Casa della Fatwa - organo preposto agli editti religiosi - lo sceicco Ahmad Abdul Aziz al Haddad citato dal quotidiano degli Emirati "Al Bayan", "rubare il wi-fi è un peccato anche più grave di altri, non solo per la violazione dei diritti di proprietà del gestore, ma soprattutto per le conseguenze che subisce il proprietario dell'account".
Quale siano esattamente queste "conseguenze" è spiegato così: "Colui che commette un tale atto deve mettersi nei panni del proprietario dell'account che ha responsabilità legali, anche di sicurezza". L'editto quindi autorizza la persona che ha subito questo genere di furto a "denunciare il ladro alle autorità di controllo per salvaguardarsi da eventuali danni".

=

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=