WhatsApp supera il miliardo di utenti (grazie anche al fatto che non si paga più)

  • Stampa

Gli utenti di WhatsApp, il sistema leader mondiale di messaggeria su dispositivi telefonici smartphone, hanno raggiunto la soglia simbolica di un miliardo. Lo ha riferito la stessa azienda, controllata da due anni da Facebook, a sua volta il social network leader sul web. Whatsapp risulta avere incrementato di circa 100 milioni di utenti in più rispetto a settembre 2015, l'ultima volta che aveva fornito i dati.
Il boom di WhatsApp è dovuto anche al fatto che ha rimosso il costo annuale di 99 centesimi, dopo aver riscontrato che limitava la crescita di nuovi utilizzatori ma anche l'abbandono da parte di chi non voleva pagare e soprattutto non capiva come pagare.

Prima di Natale scorso un giudice sospese il servizio in Brasile per un giorno e nel più grande Paese dell'America latina si scatenò il panico.

Quando il 33enne americano Mark Zuckerberg di Facebook ha comprato nel febbraio 2015 Whatsapp, lo ha pagato 22 miliardi di dollari: da allora il numero di utenti è più che raddoppiato. Il co-fondatore di Whatsapp, Jan Koum (a destra della foto con Zuckerberg), ingegnere ucraino di 39 anni emigrato in Usa nel 1992, è rimasto a fare il ceo dell'impresa

e-max.it: your social media marketing partner