Wikipedia compie 15 anni. "Oggi non siamo solo una enciclopedia"

  • Stampa

Compiere 15 anni per una società che lavora su internet e ai ritmi di internet è un buon traguardo. Ma Wikipedia, che oggi festeggia tre lustri di attività, è un caso molto diverso e non può essere certo paragonata a servizi come Google, Amazon o Facebook. "L'enciclopedia che tutti possono modificare" è da tempo uno dei siti con più visite del web e a guardala bene è ancora molto giovane: ha appena raggiunto la sua maturità. Una maturità molto difficile da gestire ma che dopo anni di crisi sembra aver portato la no-profit fondata dagli americani Jimmy Wales (imprenditore)e il filosofo Larry Sanger (nella foto) sulla giusta strada. Wikipedia è il servizio che in pochi anni ha polverizzato le altre enciclopedie online, che ha contribuito all'estinzione di una istituzione come l'"Encyclopedia britannica". E ancora a differenza degli altri colossi tech, non è solo uno dei dieci servizi più diffusi sul web, ma è soprattutto il luogo cove controlliamo i fatti. Un compito molto difficile visto che ha a che fare con la verità, il controllo delle fonti, la precisione dei dati e degli eventi.L'enciclopedia online conta oggi 35 milioni di voci in 280 lingue diverse.

La maturità di Wikipedia è fatta anche di grandi sfide per continuare a sopravvivere. Come scriveva solo sei mesi fa il quotidiano "New York Times" il futuro del gruppo è molto incerto. Soprattutto perché - pur avendo 70mila volontari che lavorano su milioni di pagine in più di 100 lingue diverse - negli ultimi anni sta faticando a trovare nuovi collaboratori.
Soprattutto tra le nuove generazioni. Perché? Dopo aver aperto le maglie e reso centinaia di persone da volontari semplici ad amministratori responsabili, Wales si è accorto che la qualità stava colando a picco.
Per questo insieme alla Wikimedia Foundation, la no-profit che gestisce Wikipedia, ha deciso di stringere i controlli e di creare un organo interno in grado di monitorare i contenuti. Ma in questo modo ha creato un'atmosfera diversa da quella originaria provocando un calo dei volontari che scrivono e correggono. E inoltre ha creato un altro problema: Wikipedia è nelle mani di una comunità sempre più ristretta. E ancora c'è il problema del genere: l'85% dei collaboratori è di sesso maschile. Proprio oggi in un editoriale sul quotidiano Guardian, Wales, ha ricordato come siano anni di profondi cambiamenti e ancora che la forza del gruppo sia tutta nella collaborazione. E ha lanciato una sfida: "I nostri articoli in continuo aggiornamento sulle sparatorie di Parigi e su #BlackLivesMatter mostrano come siamo diventati molto di più di una enciclopedia".

e-max.it: your social media marketing partner