Brasile, tribunale ordina sospensione Whatsapp per due giorni

  • Stampa

Le compagnie di telefonia mobile brasiliane dovranno bloccare l'arcinota applicazione di messaggistica mobile WhatsApp per due giorni. Lo ha stabilito un tribunale dello stato di Sao Paulo, motivando la sua decisione con il fatto che WhatsApp si è rifiutata ripetutamente di collaborare con un'indagine penale. Lo riferisce la tv britannica Bbc, sottolineando che WhatsApp è la app più usata in Brasile, con circa 93 milioni di utenti. Il sito TechCrunch afferma che è usata dal 93% della popolazione brasiliana dotata di una connessione internet ed è particolarmente popolare tra i giovani e le classi meno abbienti, che si avvantaggiano della messaggistica gratuita e del servizio voce via web. Secondo TechCrunch i brasiliani passano il doppio del tempo degli americani sui social media.
"Siamo delusi della decisione miope di vietare l'accesso a WhatsApp, uno strumento di comunicazione da cui dipendono tanti brasiliani, e tristi nel vedere che il Brasile si isola dal resto del mondo" ha detto su Facebook l'ad di WhatsApp Jan Koum (nella foto). Secondo la stampa locale l'ordine di sospensione del servizio è legata a un processo per traffico di droga al tribunale paulista. Il quotidiano brasiliano "Folha" scrive che nell'ambito di un'inchiesta su un presunto trafficante, il tribunale ha chiesto di accedere ai suoi messaggi WhatsApp.

e-max.it: your social media marketing partner