Ennesimo sbarco 'fantasma' a Lampedusa, questa volta documentato perché all'alba

  • Stampa

Secondo sbarco nel giro di poche ore all'isola siciliana di Lampedusa, questa volta documentato da immagini (come quella Ansa in apertura) e video, perché l'imbarcazione, una piccola barca con 23 migranti a bordo, tra cui sette donne e tre bambini, è approdata all'alba direttamente nel porto dell'isola. Anche in questo caso si tratterebbe di un'imbarcazione messa in mare da una "nave madre". Ieri altri 16 migranti, tra cui un bambino e tre donne, erano approdati con un barchino in vetroresina direttamente nel porto di Lampedusa, proprio davanti alla Guardia costiera. "Come si vede il porto è aperto", ha detto il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello. Come sempre accade negli sbarchi definiti "fantasma", perlopiù di notte e dalla Tunisia ma non solo a Lampedusa, il ministro dell'Interno Matteo Salvini preferisce non commentare: come ripete Martello, per il leader leghista "Lampedusa sembra non far parte dell'Italia" per il censimento degli arrivi sulla coste del Belpaese.

e-max.it: your social media marketing partner