Caserta, sindaco di destra dà cittadinanza onoraria ai minori immigrati

Il comune di Caserta (centro-destra) concederà la cittadinanza onoraria a tutti i bambini stranieri nati in Italia e residenti in città. L’iniziativa è promossa dal Comitato provinciale per l’Unicef nell'ambito della campagna “Io come tu” per ribadire il diritto alla non discriminazione di bambini e adolescenti di origini straniera che vivono, studiano e crescono in Italia. Ieri 38 bambini nati in Italia da genitori stranieri a Caserta hanno ricevuto l’attestato di cittadinanza onoraria così come stabilito nella delibera del Consiglio comunale. Alla cerimonia hanno preso parte le famiglie dei bimbi, molti di origine senegalese e alcuni sudamericani, nati nel comune, e diversi membri dell’associazione multietnica "Amici per l’integrazione e la cooperazione internazionale" che ha collaborato all'organizzazione dell’evento. C’erano anche i rappresentanti dei comuni di Aversa, Santa Maria Capua Vetere e Maddaloni, i cui Consigli hanno deliberato la concessione della cittadinanza onoraria. Nel programma anche esibizioni artistico-musicali preparate dagli alunni di tre scuole del territorio. Sono 200 i bimbi nati e cresciuti a Caserta da genitori stranieri, altri 200 a Santa Maria Capua Vetere. “L’integrazione multiculturale è una necessità e un’opportunità per l’intera nostra città che già conosce da anni la ricchezza che può venire a Caserta dagli stranieri, la città deve fare ogni giorno di più” afferma Pio Del Gaudio, sindaco e coordinatore provinciale di Forza Italia. “È un atto dall'alto valore simbolico - spiega Eleonora Ragozzino, coordinatrice dei volontari Unicef Caserta - ma è necessario scuotere le istituzioni su un tema così importante. L’obiettivo è far sì che tutti i comuni del casertano adottino la delibera. Presto lo faranno pure centri come Castel Volturno e Mondragone dove si registrano il più alto numero di presenze di bimbi nati da immigrati”. Emilia Narciso, presidente del Comitato provinciale Unicef di Caserta, conclude affermando che “queste cerimonie si ripeteranno frequentemente. La legge sulla cittadinanza è una priorità”.

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=