Decreto flussi: 15mila posti per lavoro stagionale e duemila per Expo 2015

È un po’ più generoso di quanto ci si aspettasse il Decreto flussi 2014 per i lavoratori stagionali in arrivo. Il testo, firmato da Matteo Renzi il 12 marzo scorso, e già registrato alla Corte dei conti. Autorizza 15mila ingressi dall’estero. Sono la metà rispetto allo scorso anno, ma cinquemila in più di quelli che erano stati promessi alle associazioni degli agricoltori, che più premono per l’arrivo rapido di questa manodopera ormai indispensabile nei campi. I ministeri dell’Interno e del Lavoro hanno diffuso oggi una circolare congiunta che spiega i dettagli del decreto e le procedure per la presentazione delle domande. I lavoratori potranno arrivare da Albania, Algeria, Bosnia-Erzegovina, Egitto, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina e Tunisia. Indipendentemente dal Paese d’origine, verranno ammessi anche lavoratori che sono stati qui negli anni passati. Considerato il rapporto di fiducia che s'instaura negli anni tra aziende e lavoratori, si tratterà solo in parte di primi ingressi. E tremila quote sono riservate a lavoratori che sono già stati qui come stagionali per due anni consecutivi e per i quali i datori potranno presentare richieste di nulla osta pluriennale, in modo da farli arrivare qui anche i prossimi anni senza dover aspettare il decreto flussi. La presentazione delle domande sarà possibile solo dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale e anche stavolta gli aspiranti datori di lavoro dovranno fare tutto online, da soli o con l’aiuto delle associazioni di categoria. Dalle ore 9 del 4 aprile sarà però già possibile compilare e salvare le domande sul sito del Ministero dell’Interno, in modo di averle già pronte per il successivo invio. Il decreto flussi in arrivo autorizza anche duemila ingressi non stagionali per l’Expo 2015, riservati a lavoratori subordinati di Paesi che prenderanno parte all’evento di Milano. Per presentare le domande bisognerà però aspettare nuove istruzioni dai ministeri dell’interno e del lavoro. (Stranieriinitalia.it)

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=