Revocato coprifuoco militare in Thailandia. Ambasciata raccomanda "No selfie"

  • Stampa

È stato revocato in Thailandia il coprifuoco notturno e il funzionamento dei pubblici uffici è normale. Da quando è iniziato il colpo di stato militare, il 22 maggio scorso, l’Ambasciata italiana a Bangkok non smette di raccomandare prudenza ai connazionali residenti a Bangkok e ai molti turisti italiani che visitano il Paese con aggiornamenti periodici che pubblica sul suo sito web.

Con il colpo di stato, spiega l’Ambasciata, il capo dell’Esercito ha assunto il potere esecutivo e ha ottenuto l’investitura reale. Benché non vi sia alcuna connotazione xenofoba, ai residenti e ai turisti l’Ambasciata raccomanda di evitare gli assembramenti (vietati peraltro dalla vigente legge marziale) e di non fotografare i militari, cosa che, invece, viene fatta con il consenso degli stessi, spesso, peraltro, pure sorridenti durante lo scatto. L’Ambasciata suggerisce di allontanarsi dai luoghi normalmente frequentati dai turisti qualora – come talvolta avviene - manifestanti dovessero dimostrare mescolandosi agli stranieri.

e-max.it: your social media marketing partner