Vittoria River Plate passa per Abruzzo, terra d'origine del presidente D'Onofrio

La squadra argentina River Plate ha vinto ieri a Madrid (Spagna) la finale di Copa Libertadores (la coppa dei campioni sudamericana) battendo per 3-1 i rivali del Boca Juniors, altra squadra della capitale Buenos Aires, campione d'Argentina in carica. Allo stadio "Santiago Bernabeu" della capitale spagnola il Boca è andato in vantaggio con Dario Benedetto, il River ha pareggiato con Lucas Pratto. La sfida è così andata ai tempi supplementari e negli ultimi 15 minuti il River è andato in vantaggio prima col colombiano Juan Quintero per poi chiudere il risultato sul 3 a 1 col gol di Gonzalo "Pity" Martinez.

La vittoria del River Plate è una vittoria anche molto abruzzese, per due motivi: Quintero è stato giocatore del Pescara in serie A nel 2012-2013. Ma soprattutto il prestigioso club che ha vinto più scudetti in Argentina (36) è presieduto da Rodolfo Raul D'Onofrio (nella foto, con Quintero appena acquistato per questa stagione), imprenditore nato 69 ani fa in Argentina da genitori di origini abruzzesi (Carunchio, nel Chietino).

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=