Premi Zimei agli abruzzesi che onorano propria terra in Italia e nel mondo

Il Grand hotel Adriatico di Montesilvano (Pescara) ha ospitato sabato scorso la 14esima edizione del "Premio Antonio Zimei-Moschettiere d'Abruzzo", iniziativa proposta da Geremia Mancini (secondo da sinistra, nella foto in fondo col microfono in mano), presidente onorario "Ambasciatori della fame" ed ex segretario nazionale dell'Ugl. Il Premio è intitolato al fondatore del Grand hotel Adriatico, Antonio Zimei, architetto, imprenditore e artista scomparso 17 anni fa. Zimei costruì l'albergo dopo essere rientrato dal Venezuela, dov'era emigrato.

I riconoscimenti, che premiano "uomini che hanno onorato e onorano la nostra Terra d’Abruzzo", sono stati assegnati quest'anno ai seguenti abruzzesi: 

Sergio Schiavone, (nella foto a destra, premiato dalla "padrona di casa" Katia Zimei)tenente-colonnello dei Carabinieri e comandante del Reparto investigazioni scientifiche (il noto Ris) di Roma; Primo Di Nicola - senatore del Movimento Cinque stelle ed direttore del quotidiano “Il Centro”; il senatore di Forza Italia Nazario PaganoGianni Melilla - già deputato, presidente del Consiglio regionale ed ex segretario regionale della Cgil; Luigi Di Giosaffatte, direttore di Confindustria Chieti-Pescara; Gerardo Di Cola, storico del doppiaggio italiano; Filippo Lucci - presidente nazionale e regionale del Corecom;

lo scrittore iraniano Jamshid Ashough (abruzzese d'adozione), autore del libro su Federico Fellini  “L’Enigma di un Genio”; il chitarrista Maurizio Di Fulvio – chitarrista; Marcelo Castello-Zaccagnini, presidente della "Familia abruzzese di Rosario”, in Argentina e consigliere CramDaniela Puglielli, promotrice eventi culturali negli Stati Uniti e premio "Dean Martin" 2016; Il giornalista e scrittore Generoso D’Agnese autore del libro “Stars & stripes. Le radici abruzzesi negli Stati Uniti”.

Nella foto d'apertura, tutti i premiati in compagnia di Mancini, del presidente dell'Associazione organizzatrice, Giacomo Cecinato, e Katia Zimei, titolare del Grand hotel Adriatico e figlia del compianto Antonio Zimei, a cui il Premio è intitolato. Nella foto qui sopra a sinistra, Mancini e la Zimei con tre premiati "abruzzesi nel mondo": da destra, il "loro" giornalista D'Agnese, Castello (con la targa in mano) e la Puglielli. Nella foto qui a destra, Di Fulvio in concerto con la cantante Antonella Ruggero, ex voce dei Matia Bazar.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=