Panama, ex presidente 'italiano' Martinelli estradato dagli Stati Uniti

L'ex presidente del Panama Ricardo Martinelli è stato estradato oggi dagli Stati Uniti nel suo Paese dove è accusato di aver spiato oppositori politici e giornalisti durante il suo mandato. L'ex capo dello Stato centroamericano - che è anche cittadino italiano - è stato trasferito all'alba dalla prigione federale di Miami all'aeroporto ammanettato (nella foto). "Sono pronto a guardare i Mondiali!" ha esclamato ai giornalisti, visto che Panama partecipa a Russia 2018 che inizia il 14 giugno prossimo. Martinelli, 66 anni, è accusato di aver distratto fondi pubblici per creare una rete di spionaggio di Stato quando era alla guida del Paese fra 2009 e 2014. Avrebbe messo sotto intercettazioni telefoniche più di 150 persone, fra cui uomini politici e giornalisti. E' accusato anche di una ventina di vicende di corruzione ma queste non compaiono nella richiesta di estradizione negli Usa. L'ex presidente era fuggito negli Usa nel 2015. Arrestato a Miami nel giugno 2017, era stato incarcerato nell'attesa dell'esame della domanda di estradizione presentata dal Panama, alla quale il dipartimento di Stato americano ha dato il via libera definitivo venerdì.

Martinelli è un imprenditore nella grande distribuzione di origini toscane: la sua città Lucca gli ha consegnato nel 2009 le "Chiavi della Città" con la motivazione che "mai un figlio di Lucca è salito così in alto nel mondo prima di lui". 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=