Talenti femminili si sfidano per 'Premio Valeria Solesin', vittima Bataclan Parigi

Al via il bando per la seconda edizione del Premio Valeria Solesin, un concorso aperto a studentesse e studenti di 34 tra le più prestigiose Università italiane, pubbliche e private, ispirato agli studi e ai progetti della ricercatrice veneziana scomparsa il 13 novembre 2015 nell'attentato al teatro Bataclan di Parigi (Francia). Il tema delle tesi candidate al premio sarà lo stesso della prima edizione: "Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell'economia, dell'etica e della meritocrazia nel nostro Paese". Un argomento legato agli studi condotti da Valeria, finalizzati a far emergere le buone pratiche di conciliazione introdotte da aziende e istituzioni in Italia e nel contesto internazionale, per favorire un'organizzazione e una cultura inclusive che permettano sia di far accedere le donne al mondo del lavoro, che di sostenerle nel loro duplice ruolo, all'interno della famiglia e del contesto lavorativo. Grazie al contributo fornito da associazioni e aziende sono previsti, anche per questa seconda edizione, premi in stage e denaro per un valore complessivo di oltre 42mila euro, che verranno assegnati alle vincitrici e vincitori con una cerimonia di premiazione che si terrà il 27 novembre a Milano. Le valutazioni saranno effettuate da un Comitato scientifico, composto da 19 professori universitari e professionisti del settore privato.
Il bando, lanciato da Allianz worldwide partners e Il Forum della Meritocrazia, è sostenuto da altre 13 aziende: gruppo Cimbali, Mm, Bosch, Sanofi, Sas, Trt Trasporti e Territorio, Zurich Assicurazioni, Albè e Associati, Boscolo, Ey, Suzuki, Lablaw Studio Legale Failla Rotondi & Partners, nonché dall'Associazione italiana per gli studi di popolazione / Società Italiana di Statistica (Aisp/Sis).

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=