Germania, Premio Comites 'L'italiano dell'anno' a Lisa Mazzi e Andrea D'Addio

Lisa Mazzi e Andrea D'Addio sono i vincitori del Premio Comites Berlino "L'italiano dell'anno" 2017. Il Premio verrà consegnato durante la cerimonia pubblica nell'Ambasciata d'Italia a Berlino (Germania) il 14 febbraio 2018 dalle ore 18,30.

"L'Italiano dell'anno", alla sua 11ma edizione del Premio indetta dal Comites della Capitale tedesca, l'organo di rappresentanza degli italiani all'estero presente nei paesi dove ci sono più di tremila residenti iscritti all''Anagrafe degli italiani all'estero (Aire). Ogni anno si premiano due italiani, una donna e un uomo, che a qualsiasi titolo abbiano contribuito in maniera significativa alla promozione e alla valorizzazione della cultura e dell'identità italiana nel territorio della Circoscrizione di Berlino. 

Anche quest'anno sono state molte le segnalazioni arrivate agli uffici del Comites - presieduto da Simonetta Donà, avvocato e docente di Diritto italiano all'Università berlinese - di connazionali che in qualsiasi forma di operato si sono distinti nella circoscrizione per la valorizzazione dell'italianità. La commissione esaminatrice ha voluto quest'anno dare voce alla maggioranza di voti ricevuti da parte della comunità e ha eletto due italiani a Berlino già ampiamente segnalati anche durante le edizioni passate: stiamo parlando della Mazzi (nella foto a destra), fondatrice dell'organizzazione no-profit "Rete Donne Berlino", attraverso la quale promuove l'integrazione delle donne e combatte la violenza di genere, e D'Addio (nella foto sotto), promotore di diverse attività culturali cittadine tra cui la "72hrs True Italian Food".
La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 14 febbraio al Salone delle feste dell'Ambasciata d'Italia, alla presenza dell'ambasciatore d'Italia Pietro Benassi (a sinistra nella foto d'apertura, seguito dalla premiata 2016 Amelia Massetti e dalla Donà), del presidente dell'Istituto italiano di Cultura Luigi Reitani, della Donà e altre importanti autorità e istituzioni. Una serata di festa che darà spazio anche all'italianità d'eccellenza a Berlino nei campi dell'arte, della gastronomia e della musica, con l'intervento del trio di voci italiane tutte al femminile "Belle Ciao" e la moderazione dell'attrice Elettra De Salvo

La Mazzi, nata a Modena, ha studiato Lingue e Letterature moderne all’Università di Bologna e quella tedesca di Kiel. Dal 1975 è stata fino al pensionamento docente al Dipartimento di Linguistica applicata dell’Università tedesca del Saarland.

Nel 2013 si trasferisce a Berlino dove svolge tuttora attività di autrice di prosa e lirica sui temi dell’emigrazione, delle donne e della violenza di genere.

D'Addio, romano, classe 1982, studi in Scienze politiche, lavora come giornalista freelance dal 2002. Dal 2009 vive a Berlino e scrive di politica, cultura e società per diverse testate italiane e tedesche (tra cui l'"Huffington Post", "Panorama", "Io Donna", "Wired", "La Repubblica", "Die Welt"). E' inoltre corrispondente per diversi festival del cinema. Nel 2010 apre il blog "Berlino cacio e pepe", poi rinominato "Berlino magazine". Nel 2015 fonda la società Berlin italian communication attraverso la quale organizza diverse iniziative culturali e fonda la scuola di lingua Berlino Schule.  È tra i co-organizzatori dell'Italian film festival Berlin e del CinemAperitivo.

I posti alla cerimonia di premiazione sono limitati: è strettamente obbligatoria la registrazione. Per iscriversi seguire questo linkDurante l'evento verranno consegnate ai due premiati le due opere vincitrici del concorso di arti visive "Un'opera per l'italiano dell'anno": la fotografia "Deposizione" di Linda Paganelli e l'illustrazione "Berlin vision #2" di Alessandro Cemolin.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=