Veneti e Campani nel mondo, sito 'latino' per primi e riforma per secondi

L'associazione Veneti nel Mondo in collaborazione con l'Associazione Veneti nel mondo Perù, l'Associazione veneta del Cile e l'Associazione imprenditori Veneti ha dato vita al sito www.venetidelpacifico.org, cuore del progetto "Veneti del Pacifico, crescere in rete" co-finanziato dall'Assessorato ai Flussi migratori della Regione Veneto, in vista delle cerimonie per i 500 anni dalla prima circumnavigazione del globo alla quale il vicentino Antonio Pigafetta prese parte con Ferdinando Magellano tra il 1519 e il 1522.
All'interno del sito ci sono storie e immagini dell'emigrazione veneta in Cile e Perù. In particolare, sono presenti le storie e le biografie delle famiglie venete del Pacifico (parte dei racconti sono tratti dai libri "Destinazione Perù" e "Destinazione Cile" di Flavia Colle e Aldo Rozzi Marin). Dal Perù Amalia Pavanel, presidente dell'Associazione Veneti nel Mondo Perù (nella foto d'apertura con Rozzi Marin), e dal Cile Italo Cantele, presidente dell'Associazione imprenditori veneti in Cile, collaborano per dare l'opportunità a tutti i veneti e loro discendenti di essere parte del progetto e per diffondere le loro storie. Un modo - sottolineano i promotori - per mantenere viva la relazione con la terra d'origine e per mantenere i legami anche oltreoceano.
"Esiste un Veneto che vive fuori dal Veneto e che rimane profondamente legato alla terra d'origine anche se proiettato su un altro emisfero - commenta l'assessore regionale ai Flussi migratori, Manuela Lanzarin (nella foto a destra, Lega Nord) - L'attaccamento alla storia, alla cultura, alla lingua e alle tradizioni della regione d'origine non è un sentimento di mera nostalgia, ma l'affermazione di una identità di comunità. Dal 1866 al 1925 emigrarono oltre tre milioni e 600mila veneti dal Veneto, che fu la regione più colpita dal fenomeno dell'emigrazione. E' giusto ricordarlo oggi in tutti continenti dove i veneti sono approdati integrandosi e portando con sé intraprendenza, laboriosità, voglia di riscatto e sviluppo".

I veneti residenti in Cile e Perù, che vogliono far parte del progetto, o quanti hanno ricordi e testimonianza di quel flusso migratorio che si mosse a distanza di secoli sulle orme di Pigafetta e Magellano, possono inviare la propria storia o biografia familiare all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Dal Veneto alla Campania dove la presidente pd del Consiglio regionale, Rosa D'Amelio (nella foto d'archivio qui sopra a sinistra con la console venezuelana Amarilis Gutierez), ha preso parte nel fine settimana scorso alla riunione della Consulta regionale per l'Emigrazione (che presiede di diritto) riunitasi per discutere della proposta di legge "Iniziativa per i campani residenti all'estero" finalizzata a sviluppare una più forte rete di relazioni e di scambi sociali, culturali, economici, turistici tra le diverse comunità di campani all'estero e l'assemblea regionale. All'assemblea sono intervenuti, tra gli altri, le consigliere Antonella Ciaramella (Pd) e Maria Muscarà (M5S), l'assessore al Turismo Corrado Matera rappresentanti delle comunità dei campani all'estero (nella foto sotto a destra, il gruppo riunito) provenienti da Australia, Brasile, Canada, Cile, Gran Bretagna, Lussemburgo, Montevideo, Stati Uniti, Svizzera, Sudafrica e Venezuela.

"Dobbiamo raccordarci con le nuove generazioni - ha detto la D'Amelio - a tutela dell'immagine della nostra terra nel mondo" perché "quella campana residente all'estero è una comunità molto numerosa e che mantiene la propria identità". Per Ciaramella, "ascoltare e riunire di nuovo le nostre comunità è uno degli obiettivi della Consulta che si riattiva oggi dopo tre anni" Dal canto suo la pentastellata Muscarà ha sottolineato l'importanza di "promuovere iniziative che vadano a sostegno delle attività e delle iniziative dei campani all'estero" con l'auspicio che "la Consulta possa svolgere un ruolo sempre più incisivo soprattutto per far fronte alle tante problematiche che derivano dalla nuova emigrazione, sempre più giovane e qualificata".

 

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=