Usa, l'abruzzese Mike Pompeo confermato a capo della Cia

Il Senato degli Stati Uniti ha confermato Mike Pompeo, italo-americano di orogini abruzzesi, come direttore della Central intelligence agency, la Cia, gli "007" americani.
Pompeo (nella foto), membro repubblicano del Congresso, componente della Commissione sull'intelligence, è così diventato il terzo membro dell'Amministrazione Trump ad assumere il suo posto, dopo il capo del Pentagono James Mattis e il segretario alla Sicurezza interna John KellyPompeo, 53 anni, è stato votato 66 a 32, con un sostegno significativo anche da parte di molti democratici, che ne hanno riconosciuto la competenza in questioni d'intelligence, a partire dalle minacce di cyber-conflitto.
Il nuovo capo della Cia è un avvocato del Kansas che in passato ha suscitato polemiche per alcune sue dichiarazioni a favore dell'uso del "waterboarding" (forma di tortura consistente nell'immobilizzare un individuo in modo che i piedi si trovino più in alto della testa, e versargli acqua sulla faccia) e della sorveglianza di massa degli americani e dei leader stranieri.

Dopo Luciano Bentenuto in Canada, Pompeo è il secondo abruzzese a capo di servizi segreti nordamericani.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=