Argentina, Macri indagato con altri per suo decreto-amnistia fiscale

Le autorità giudiziarie hanno aperto un'indagine contro il presidente argentino Mauricio Macri (che è anche cittadino italiano) per un decreto di amnistia fiscale di cui hanno beneficiato le famiglie dei membri del governo, tra cui il padre del capo dello Stato, Francesco Macri (nella foto a sinistra, col figlio presidente). L'opposizione ha denunciato la misura il 2 dicembre scorso, sostenendo che il decreto è una manovra del presidente per tutelare il padre, coinvolto nello scandalo dei Panama Papers.
L'indagine avviata dal procuratore Guillermo Marijuan riguarda anche il capo del governo, Marcos Peña, e il ministro delle Finanze, Alfonso Prat-GayLa deputata del partito di sinistra Libres del Sur, Victoria Donda, ha presentato la denuncia all'origine dell'avvio delle indagini per "abuso di potere e violazione dei doveri di un dipendente pubblico". La settimana scorsa il presidente ha dichiarato che "il decreto è stato firmato nel rispetto della legge. Si tratta di una discussione tecnica. La corte deciderà".

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=