Trump vincitore, De Niro in tv: "Ora dovrò trasferirmi in Molise"

"Con la vittoria di Donald Trump probabilmente dovrò trasferirmi in Molise". Lo ha detto l'attore americano Robert De Niro nella trasmissione tv di Jimmy Kimmel, commentando l'esito delle elezioni americane che hanno visto il magnate newyorkese repubblicano vincere a sorpresa sulla candidata democratica Hillary Clinton. L'attore e regista 73enne, due premi Oscar, aveva usato parole durissime contro Trump durante la campagna elettorale ("E' un cane, maiale, truffatore, lo prenderei a pugni" disse), come tanti altri artisti americani (Julio Iglesias diede a Trump del "pagliaccio" e tanti musicisti hanno diffidato legalmente il nuovo presidente Usa a usare loro brani musicali ai comizi).

Durante lo show tv (video a destra) De Niro ha ricordato le origini della sua famiglia italiana "a Ferrazzano, vicino Campobasso, in Abruzzi e Molise" e ha ricordato di avere orgogliosamente anche la cittadinanza italiana. "Probabilmente ora dovrò trasferirmi lì", ha concluso (segue).

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=