In tv Delle Donne (Australia), Martini (Sudafrica) e Russo (Danimarca)

“L’Abruzzo oltre le stelle” è stata l'ultima puntata della seconda edizione del "Mondo come io lo vedo", dedicata ad alcuni dei personaggi che danno lustro all'Abruzzo nel mondo. Il primo intervistato via Skype è stato Joe Delle Donne, in collegamento dalla cittadina australiana di Canning dove l'emigrato abruzzese (originario di Fresagrandinara, nel Chietino, da dove è partito a 14 anni) è stato sindaco fino a pochi mesi prima. Con questa speciale puntata abbiamo, infatti, voluto rendere omaggio agli abruzzesi che si sono distinti all'estero per la loro capacità e intraprendenza e Joe è uno di questi.

 

 

 

Una speciale abruzzese, figlia di emigrati in Sudafrica da Valle Roveto (nel'Aquilano), è, invece Giuliana "Gill" Martini, oggi imprenditrice nel settore organizzazione eventi e comunicazione, residente a Johannesburg, famosa in Sudafrica per essere stata una delle più strette collaboratrici di Nelson Mandela, quando era presidente (dal 1994 al 1999) del Paese africano che "Madiba" ha contribuito a liberare, da oppositore, dal regime dell'apartheid, dopo essere stato in carcere per 27 anni. La Martini - anche lei intervistata via Skype, ha ricordato la figura di Mandela riconoscendone lo straordinario valore umano di persona che è stata insignita anche del Premio Nobel per la Pace. Nonostante viva all’estero "Gill" non dimentica le sue origini abruzzesi e appena può torna nella sua Valle Roveto.



Ultimo ospite, intervistato a casa di sua madre a Pescara, è stato il musicista Paolo Russo, che da ormai molti anni vive a Copenaghen, in Danimarca. La sua passione, che l’ha reso famoso in tutta Europa e Argentina, è il suono malinconico e
struggente del bandone-on, strumento molto simile per conformazione alla fisarmonica con cui si suonano i brani del tango. (Antonella Allegrino)


e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=