Zaia per 60 anni Vicentini nel mondo: "Preziosi anche per nuova emigrazione"

  • Stampa

“In 60 anni di attività i Vicentini del mondo sono stati protagonisti e testimoni dell’epopea dell’emigrazione veneta così come lo sono nel presente e lo saranno in futuro. Abbiamo davanti tante sfide da affrontare assieme e la Regione, pur nelle difficoltà di bilancio in cui ci dobbiamo dibattere per colpe non nostre, c’è e ci sarà sempre”. Con queste parole il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, rivolge i suoi “auguri riconoscenti” all’Ente Vicentini nel nondo che, da oggi e per cinque giorni, con vari appuntamenti, festeggia il suo 60mo compleanno.

“Queste associazioni – aggiunge Zaia – sono oggi più preziose che mai, perché assistiamo purtroppo ad un nuovo fenomeno di emigrazione dal Veneto di giovani ad alta scolarizzazione che la crisi spinge a cercare lavoro e sbocchi professionali all’estero. All’impegno di mantenere i legami storici e culturali con la terra d’origine si affianca oggi quello di essere ambasciatori del 'made in Veneto' nel mondo, antenne economiche per agevolare rapporti tra le nostre imprese e quelle del paese d’adozione, preziosi sostegni sia per chi cerca opportunità all’estero, sia per chi vuole ritornare a casa. Un lavoro importante e per certi versi imponente - conclude Zaia – per il quale non possiamo che esprimere profonda gratitudine”.


L'Ente Vicentini nel mondo, nato su iniziativa della Camera di commercio di Vicenza nel 1953, conta oggi di 43 circoli sparsi nel pianeta: 11 in Brasile, sette in Australia e Canada, cinque in Svizzera, quattro in Francia, due in Argentina e in Italia e un club a testa in Belgio, Lussemburgo e Sudafrica, Uruguay e Venezuela. L'Ente, si legge nello statuto, "si propone di svolgere la più ampia opera di assistenza morale ed eventualmente materiale a favore dei vicentini residenti all'estero o in altre regioni d'Italia e di quelli che intendono emigrare o rimpatriare. L'Ente svolgerà pure opera di assistenza e accoglienza verso cittadini migranti, compresi gli immigrati nella provincia di Vicenza". Il programma delle celebrazioni, che inizia domani, 23 luglio e si concluderà il 27, è pubblicato qui.

Nella foto, Zaia insieme ai membri della Consulta veneti nel mondo, del 2013.

e-max.it: your social media marketing partner