Letteratura, spettacoli e arrosticini, a Roma la Festa dell'orgoglio abruzzese

  • Stampa

Dagli arrosticini agli spaghetti alla chitarra, passando per la letteratura e il teatro.
È dal connubio tra la gastronomia e l’arte che nasce la prima edizione della “Festa dell’orgoglio abruzzese”, patrocinata dalla Regione Abruzzo, che si terrà a Roma il prossimo 19 luglio a partire dalle 19 ai Parchi della Colombo (via Cristoforo Colombo, 1897).

Una giornata interamente dedicata a una delle più belle regioni d’Italia e che si concluderà con il nuovo spettacolo teatral-musicale “Io sono… Abruzzo! Fortemente e genDilmente” dell’attore Federico Perrotta (foto), che è anche l'ideatore della Festa e firma anche la regia, con la partecipazione di Andrea D’Andreagiovanni. La festa d’Abruzzo, organizzata da Gaetano Ingala, Pierre Lalli e Angela Frezza, s'ispirerà, appunto, alla valorizzazione della realtà culinaria del territorio, con la promozione dei prodotti e piatti tipici regionali. Nella festa dell’orgoglio abruzzese l’arte si legherà alla letteratura e la giornata sarà anche un’ottima occasione per conoscere la fitta trama di “Dove comincia l’Abruzzo”, il libro dalla vocazione "on the road" per Exorma Edizioni, a firma di Paolo Merlini e Maurizio Silvestri.
Ci sarà anche la musica ad accompagnare l’evento, con la presenza sul palco del coro “Terra d’Abruzzo”, del maestro Fabio Adalgisio D’Orazio. Una giornata che mira a essere autentica celebrazione di un angolo di paradiso tutto italiano che, con i suoi tre parchi nazionali, vanta il primato di “Regione verde d’Europa”. Per offrire la possibilità agli abruzzesi di partecipare comodamente all’evento, è stata prevista la partenza di autobus da Chieti (prenotazioni al numero 333.5001699) e dall’Aquila (prenotazioni al 338.1894993). Perrotta, oltre ad aver fatto parte dell’allegra brigata tv del “Bagaglino” di Canale5, è stato uno “stand up man” in varie trasmissioni televisive, come “Colorado cafè” e “Stasera mi butto”. Attualmente sta registrando di un nuovo format tv “Bici bicItalia” insieme a un altro abruzzese coautore del format, Piergiorgio Lalli, che la settimana scorsa ha fatto tappa, proprio in Abruzzo, a Santo Stefano di Sessanio e a Torino di Sangro.
Nell’esilarante pièce “Io sono Abruzzo”, Perrotta è convinto che tutte le bellezze e le “artisticità” abruzzesi vivano dentro di lui: "da Dean Martin ha preso la voce - si legge nella nota dell'evento - da Michael Bublè il ritmo, da Ennio Flaiano l’ironia, da Bruno Vespa i nei e da Rocco Siffredi... probabilmente l’amore per il cinema! Solo l’imponente stazza di Perrotta poteva contenere tutti questi artisti in un corpo solo, tanto da fargli dire, infine: “Io sono Abruzzo!”. Lo spettacolo, dopo aver fatto tappa in Abruzzo e al “Brancaccino” di Roma davanti a un pubblico d’eccezione, da Pino Insegno a Pierfrancesco Pingitore e Giancarlo Magalli, si appresta a raggiungere tappe internazionali, tra cui l’Australia.


e-max.it: your social media marketing partner