Abruzzo, ecco i 23 borghi più belli finanziati col Masterplan

  • Stampa

I 23 borghi "più belli" d'Abruzzo, sparsi nei comuni del territorio regionale, continuano a crescere grazie ad altrettanti progetti di riqualificazione che sono stati presentati ieri mattina nella sala "Benedetto Croce" del Consiglio regionale a L'Aquila. I sindaci dei comuni abruzzesi, riuniti nell'Associazione nazionale "Borghi più belli d'Italia", hanno descritto, alla presenza del presidente Giuseppe Di Pangrazio, gli interventi di miglioramento dei centri storici resi possibili grazie a un finanziamento di 140mila euro per comune, previsto dal Masterplan regionale.

Antonio Di Marco, sindaco di Abbateggio (Pescara) e coordinatore dell'Associazione per Abruzzo e Molise, ha raccontato delle buone pratiche legate al modello di rete tipico dei "Borghi più belli", sottolineando come l'unione d'intenti abbia portato a risultati concreti. Chiede però un impegno più duraturo e definito al futuro governo regionale possibile attraverso una legge organica a favore dei Borghi.

Di Pangrazio parla di "iniziativa che parte dal basso" e spiega: "Così bisogna fare per costruire percorsi di partecipazione attiva dei territori che non conducano a richieste di finanziamenti 'a pioggia' ma a progettazioni significative sviluppate in rete. Questi sindaci hanno fatto proprio il concetto di sussidiarietà. Sono custodi di piccole perle incastonate nei monti d'Abruzzo e sulla costa e meritano grande attenzione". Il presidente del Consiglio regionale ha quindi proposto un tour tra i borghi dedicato ai giornalisti della stampa estera.

I Comuni beneficiari dei finanziamenti sono:

Abbateggio, Anversa degli Abruzzi e Bugnara (L'Aquila), Caramanico Terme (Pescara), Castel del Monte (L'Aquila), Castelli (Teramo), Città Sant'Angelo (Pescara), Civitella del Tronto (Teramo, nella foto a sinistra, la sua "Ruetta d'Italia, la via più stretta"), Guardiagrele (Chieti, nella foto sopra a destra), Introdacqua, Navelli, Opi e Pacentro (L'Aquila), Penne (Pescara), Pescocostanzo e Pettorano sul Gizio (L'Aquila), Pietracamela (Teramo), Pretoro e Rocca San Giovanni (Chieti), Santo Stefano di Sessanio (nella foto d'apertura), Scanno, Tagliacozzo e Villalago (L'Aquila).

 

e-max.it: your social media marketing partner