Abruzzo, a Lanciano i primi 13 cuochi-contadini 'Agrichef' di Campagna Amica

  • Stampa

Sono 13, e precisamente 11 donne e due uomini, i primi cuochi-contadini a cui, oggi è stato riconosciuto il titolo di "Agrichef di Campagna Amica", al termine di un corso di quattro giorni che s'è svolto nell'agriturismo Caniloro di Lanciano (Chieti). Trenta ore di lezioni pratiche e teoriche, promosse dalla Coldiretti Abruzzo, in cui gli imprenditori agrituristici di Campagna Amica (nella foto d'apertura) si sono cimentati ai fornelli per approcciare in modo nuovo la ristorazione contadina. I corsi si sono già svolti in Campania, Friuli Venezie Giulia e Toscana e, contemporaneamente all'Abruzzo, anche in Liguria e Piemonte. Prossime tappe in Calabria, a Cosenza dal 12 al 16 marzo, e nel Lazio (stesso periodo), mentre in Emilia Romagna (Piacenza) è previsto dal 19 al 22 marzo. In Puglia, Sicilia e Trentino Alto Adige ad aprile. 

Tanti gli argomenti trattati anche in Abruzzo: dalle tecniche di cottura e di conservazione alle modalità di impiattamento, dal "mise en place" fino ad arrivare alla gestione dei tempi di preparazione.

In una parola: valorizzare i prodotti agricoli attraverso le ricette tradizionali innovandole però sia sul piano tecnico che di ristorazione. Non solo agricoltori ma "cuochi" ma con un concreto legame con l'agricoltura. Ieri la consegna degli attesti e delle giacche da "agrichef" con tanto di marchio e nominativo alla presenza del presidente di Terranostra Abruzzo Gabriele Maiezza, del presidente dell'associazione Agrimercato d'Abruzzo Giuseppe Scorrano e del direttore di Coldiretti Chieti Luca Canala che ha sottolineato "l'importanza dell'Agrichef nell'ambito del progetto Coldiretti che punta a creare un valore aggiunto e un servizio migliore dell'azienda agrituristica alimentando il concetto della reputazione e l'attenzione del consumatore verso cosa mangia". Canala, in occasione della consegna delle giacche ai neo cuochi a Lanciano ha anche sottolineato che il concetto di Agrichef è "un ulteriore tassello della multifunzionalità dell'agricoltura, capace di potenziare e valorizzare anche le realtà aziendali delle aree interne e svantaggiate e quindi potenzialmente con minori opportunità di crescita". Questi i primi "agrichef" d'Abruzzo: Giuseppina Di Nardo e Elisabetta Abbonizio dell'Azienda agrituristica Caniloro di Lanciano; Margherita Scorrano dell'Azienda agrituristica Scorrano Giuseppe di Pianella (Pescara); Giuseppe De Julis dell'azienda agricola Pepe Sa di Torano Nuovo (Teramo); Grazia e Anna Bilanzola dell'Azienda agricola Bilanzola Francesco di Pietracamela (Teramo); Linda Verratti dell'azienda agrituristica La Civetta nel Camino di Casoli (Chieti); Ilenia e Martina Di Mercurio della Società agricola Di Mercurio Costantino e Dante di Arsita (Teramo); Marina Tatasciore dell'Agriturismo Marina di Ortona (Chieti); Marialaura Di Giacomo dell'Azienda agrituristica Di Giacomo Sandro di Pianella; Melania Chiappini dell'azienda agricola Chiappini Melania di Pianella; Francesco Stromei dell'Azienda agrituristica La Torretta di Tocco da Casauria (Pescara).

 

e-max.it: your social media marketing partner