Fisco, Equitalia: è boom rottamazione cartelle, a quota 600mila

A quasi cinque mesi dall`avvio della definizione agevolata, sono circa 600mila le istanze di definizione agevolata (la cosiddetta "rottamazione" presentate ad Equitalia. I termini di scadenza presentazione domande sono stati prorogati dal 31 marzo al 21 aprile 2017 mentre per le rottamazioni locali (altre concessionarie, alcuni Comuni si sono posti come scadenza il 2 maggio. 

"Un`operazione straordinaria e senza precedenti che vede impegnate tutte le strutture della società di riscossione in particolare i 200 sportelli dove, per far fronte alle numerose richieste dei contribuenti, da alcune settimane sono state previste ulteriori 500 risorse per dare supporto, soprattutto nelle città a grande affluenza, al personale del front office", si legge in una nota diffusa da Equitalia. Delle 598988 domande presentate (dato aggiornato al 23 marzo), il 49,6% dei contribuenti lo ha fatto utilizzando il portale di Equitalia, l`email o la posta elettronica certificata, mentre il 48,9% si è rivolto alla rete degli sportelli, e il residuo 1,5% ha preferito canali tradizionali quali, ad esempio raccomandata o posta ordinaria.
Le istanze inviate con email semplice sono state 83718 (14%), quelle trasmesse con la posta elettronica certificata sono state 173417 (28,9%), mentre dall`area riservata del portale www.gruppoequitalia.it sfiorano le 40mila (39.899, 6,7%) per un totale (web e mail) di 297034, superiore al dato delle richieste presentate (293015) attraverso gli sportelli della società.
Proprio il web, e in particolare il nuovo portale di servizio del gruppo confermano con il boom di accessi l`attenzione straordinaria alla definizione agevolata. Dal 1 gennaio al 23 marzo il sito Equitalia ha avuto 3,6 milioni di accessi, di cui 1,4 milioni in queste ultime 3 settimane, mentre nello stesso periodo del 2016 erano stati 402mila.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=