La cubana Jenny Viant Gomez nuova delegata "Donne del Vino" Abruzzo

E' una cubana la nuova "Donna del vino" delegata d'Abruzzo, regione importantissima per la produzione del "nettare di Bacco": si chiama Jenny Viant Gomez ed è stata eletta al vertice regionale dell’Associazione nazionale “Le Donne del vino", che riunisce produttrici, enotecarie, giornaliste enogastronomiche, sommelier e ristoratrici accomunate dall’interesse per la promozione della cultura enologica. La Viant Gomez è giornalista di settore e subentra a Valentina Di Camillo, titolare della "Tenuta I Fauri", giunta alla scadenza triennale del mandato.

La neo delegata regionale (nella foto d'apertura), da 20 anni in Abruzzo, originaria di L’Avana, fa anche parte dello staff dei coordinatori della guida "Vinibuoni d’Italia" del Touring Club, degustatrice e sommelier. Jenny è laureata in Lingue per le imprese e la cooperazione internazionale all’Università "Gabriele D’Annunzio" di Pescara. Scrive per i portali Wining.it e Vinoway.com. A breve guiderà il progetto “Wine mas”, un’officina di idee ed esperienze per la valorizzazione delle risorse correlate con il mondo vinicolo, in Italia e all’estero.

“Le Donne del Vino” è stata fondata nel 1988 e in Abruzzo conta 25 socie: fra le produttrici oltre alla Di Camillo, Stefania Bosco, Maria Elena Carulli, Marina Cvetic, Martina Danelli Mastrangelo, Anna Illuminati, Laura Lamaletto, Katharine Mac Neil Meschi, Katia Masci, Aurelia Mucci, Emilia Monti, Marina Orlandi Contucci Ponno, Ersilia Di Biase, Stefania Pepe, Maria Teresa Ruccolo ed Eleonora Tonini. Le socie ristoratrici sono Angela Di Crescenzo, Vilma e Nadia Moscardi mentre collega della Viant Gomez è Cristina Mosca. Concludono il team abruzzese l’enotecaria Silvia Giuliani e le sommelier Cristina Sacchetti, Lucia Cruccolini e Graziella di Berardino.

“Il programma per il prossimo triennio sarà all’insegna della continuità con le iniziative di promozione intraprese mirabilmente dalla Di Camillo - dichiara la Gomez - In aggiunta a ciò, intendiamo ovviamente coinvolgere nuove socie e contiamo di rafforzare ulteriormente l’immagine dell’associazione fuori dai confini regionali. 

"I veri pilastri di questa associazione sono le produttrice vinicole, è altresì importante il resto della filiera. Da giornalista e comunicatrice, con il supporto di tutte le socie, farò del mio meglio per far percepire tutte le potenzialità del mondo del vino al femminile. Un mondo che, lungi dallo scadere in contrapposizioni sessiste, si esprime inesorabilmente con una sensibilità diversa. Altra mission importantissima, in sintonia con gli input della nostra nuova presidente nazionale Donatella Cinelli Colombini, sarà quella di creare momenti di aggregazioni che coinvolgano le associate. Per motivi di lavoro purtroppo molte socie riescono a partecipare alle manifestazioni solo con i propri prodotti; vederci con una certa frequenza e scambiarci delle opinioni è un moltiplicatore di risorse”.

Il primo incontro conviviale della delegazione regionale s'è svolto all’enoteca-wine bar Bollicine di Pescara. Presenti al brindisi con la neo delegata - nella foto a fianco da sinistra - Sacchetti, Bosco, Di Camillo, Danelli Mastrangelo e Mosca.

 

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=