Violenza su donne, a Iila Roma mostra su sorelle dominicane Mirabal

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, l’Istituto Italo-Latinoamericano di Roma e l’Ambasciata della Repubblica dominicana in Italia organizzano l'esposizione “Hermanas Mirabal” (Sorelle Mirabal) negli spazi dell'Iila - in via Paisiello 24, che aprirà i battenti domani, mercoledì 29 novembre, alle ore 18. "Las Mariposas" (le farfalle), come sono conosciute le sorelle Mirabal, rappresentano la purezza di chi lotta per l'ideale della libertà. Il 25 novembre 1960, Patria, Minerva e María Teresa Mirabal furono assassinate per ordine del dittatore Rafael Leonidas Trujillo, che governò la Repubblica Dominicana dal 1930 al 1961. Le sorelle Mirabal, considerate rivoluzionarie pur essendo borghesi e di buona famiglia, furono torturate, massacrate, strangolate. Buttando i loro corpi in un burrone venne simulato un incidente. Trujillo, pur essendo anticomunista, espropriò i beni sia della famiglia Mirabal sia di altri possidenti dominicani ma le sorelle eroine (che erano quattro, Belgica si salvò ed è morta l'anno scorso) si opposero con tenacia a uno dei tiranni più sanguinari che l'America latina abbia mai avuto. 

Nel 1993 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite proclama il 25 novembre giorno di riflessione e denuncia contro le diverse forme di violenza subite dalle donne, definendola “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”.

L'ambasciatrice dominicana in Italia è una donna: Alba Maria Cabral-Peña Gomez (nella foto a destra ricevuta dal presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella). Segretario generale dell'Iila è Donato Di Santo

La mostra rimarrà aperta fino al 21 dicembre 2017. Orario di apertura: lunedì-giovedì 9-17; venerdì 9-14.

e-max.it: your social media marketing partner

 

JT Fixed Display

 

=