Venezuela, Vignali su assistenza sanitaria e consolato Maracaibo

  • Stampa

"A causa dei continui black-out e del deterioramento delle condizioni di sicurezza è stato impossibile mantenere la presenza consolare a Maracaibo, (l'Italia è l'unica ad avere un consolato lì), siamo stati costretti a interrompere le operazioni, ma oggi è presente in loco il nostro ambasciatore e il nostro console per verificare le condizioni per riaprire la sede al più presto possibile, entro aprile, speriamo". Lo ha annunciato in audizione alla Commissione Esteri alla Camera, Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli Italiani all`estero e le politiche migratorie del Ministero degli Esteri (nella foto è a destra, intervistato a Caracas da Mauro Bafile, direttore del quotidiano "La Voce d'Italia").
In Venezuela, ha aggiunto, l'Italia sta fornendo "assistenza agli indigenti, sta effettuando la distribuzione di medicinali salvavita e per malattie rare, l'Italia è l'unica ad essere stata autorizzata" e "aiuti tramite la cooperazione e il blocco dei tassi di conversione, per consentire alle pensioni di rimanere a un livello accettabile".

 

e-max.it: your social media marketing partner